La celiachia: vivere senza glutine

ADV

Celiachia-glutenfree

La celiachia è una malattia sempre più diffusa. Per fortuna chi ne è affetto trova con sempre più facilità in commercio prodotti senza glutine.

Non si deve più rinunciare a pane, pizza o biscotti ma scegliere solo farine e prodotti gluten free.

Riso, mais, grano saraceno e miglio sono i cereali più diffusi che non contengono glutine.

I prodotti dalla dicitura “Senza Glutine” in etichetta e quelli erogabili gratuitamente, nei limiti di spesa mensili, sono inseriti nel Registro Nazionale dei prodotti destinati ad una alimentazione particolare del Ministero della Salute.

Consigliamo a chi soffre di celiachia o a chi vuole approfondire l’argomento le schede e gli approfondimenti presenti sul portale del Ministero della Salute. C’è persino un simpatico test con cui verificare la propria conoscenza della malattia, con evidenziati gli errori più diffusi.

Che cos’è la celiachia?

La celiachia è una malattia permanente causata dall’infiammazione dell’intestino tenue, caratterizzata dalla distruzione della mucosa di questo tratto intestinale. E’ causata da una reazione autoimmune al glutine, presente nel grano, nell’orzo e nella segale. Il glutine è un complesso proteico presente nella farina di cereali come grano, farro, segale, orzo e negli alimenti che li contengono.
Pane, pasta, pizza, biscotti sono gli alimenti più diffusi che contengono glutine.

La celiachia interessa circa l’1% della popolazione generale ed è più frequente tra le donne, 3 volte più che negli uomini

I sintomi con cui la celiachia si manifesta possono essere molteplici ma non sono stati ancora individuati i fattori che scatenano la malattia dopo anni di tolleranza al glutine.

La malattia può manifestarsi a qualsiasi età anche negli anziani.

Come ben sa chi soffre di celiachia, l’unico modo per curare questa patologia è alimentarsi scegliendo esclusivamente alimenti senza glutine.

Per questo è previsto che nelle mense scolastiche, ospedaliere e nelle mense di strutture pubbliche i celiaci possano usufruire di menù specifici e dedicati. Privi di glutine ma ricchi di gusto.

Attenzione alle contaminazioni

Soprattutto a casa o al ristorante i celiaci devono stare molto attenti a “proteggere” i loro alimenti, verificando che i contenitori o le pentole in cui i cibi vengono conservati o cotti non siano stati utilizzati in precedenza per cibi che contengono glutine.

 

 

Articoli consigliati

Scrivi un commento