La colazione dei bambini, consigli e ricette!

ADV

 

crostata

La prima colazione è considerata da dietologi e nutrizionisti il pasto più importante della giornata; eppure, spesso, adulti e bambini la saltano perché c’è poco tempo o semplicemente perché è mancato il buon esempio da parte di noi adulti in lotta con orari striminziti ed una moltitudine di impegni!

Tuttavia, il tempo per fare colazione si può trovare, in realtà servono pochi minuti e poi magari possiamo organizzarci, per esempio apparecchiando la tavola la sera prima e preparando una torta due volte a settimana.

La colazione, soprattutto per i bambini, costituisce una buona partenza, il giusto rifornimento di energie per affrontare la giornata con l’apporto calorico ideale (dalle 300 alle 500 kcal per i bambini dai 5 ai 14 anni). Ad un esperto, il Professor Vania, responsabile del Centro di Dietologia e Nutrizione pediatrica dell’Università La Sapienza di Roma è stato chiesto perché è così importante fare colazione, soprattutto per i bambini:

Perché serve a spezzare il digiuno, che è proprio il significato letterale del termine ‘colazione’ in molte lingue. Dopo 8-10 ore dall’ultimo pasto, l’organismo umano ha la necessità di accumulare nuove energie. Ma se i bambini saltano la colazione, e spesso anche la merendina di metà mattina, vuol dire che arrivano a digiunare anche 14 ore. È una cosa inaccettabile, che ha conseguenze sull’andamento scolastico. La colazione deve quindi esserci e deve essere adeguata: deve fornire non solo zuccheri semplici, che si smaltiscono in appena un’ora, ma anche zuccheri complessi, vale a dire gli amidi, che danno le energie necessarie per arrivare fino al pranzo.

Possiamo scegliere quindi tra una bella tazza di latte e biscotti, un vasetto di yogurt (soprattutto per chi non ama il latte), una spremuta, un pezzo di torta, marmellata e fette biscottate, anche frutta fresca oppure senza esagerare anche  pane e prosciutto.

Non di rado, però, i bambini non mangiano volentieri appena svegli, per  invogliarli possiamo offrire loro latte e cacao (solubile o cereali) o yogurt alla frutta e un pezzo di torta e soprattutto è importante fare colazione con mamma e papà: quindi pit stop in cucina la mattina per un pieno di energia per affrontare gli impegni di lavoro e le “fatiche” tra i banchi di scuola!

Dulcis in fundo, ecco la ricetta di una crostata leggera con olio d’oliva invece del burro ed infine una profumatissima torta all’arancia:

Crostata leggera

Ingredienti:

  • 3oo gr di farina
  • 125 gr di zucchero
  • 100 gr di olio extravergine di oliva
  • 2 tuorli d’uovo, e uno intero
  • buccia di limone grattugiata
  • una punta di cucchiaino di lievito per dolci

Preparazione:

Mescolate le uova con l’olio,aggiungete lo zucchero, la farina con il lievito la buccia di limone. Impastate velocemente e lasciate riposare in frigorifero. Potete prepararla in anticipo e farcire con nutella, marmellata e frutta fresca (io uso mele tagliate a fettine sottili cosparse di zucchero e copro con un altro strato di frolla).

Torta all’arancia

Ingredienti:

  • 2 arance spremute
  • scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
  • 250 gr di zucchero
  • 75 gr di burro
  • 3 uova intere
  • 300 gr di farina,
  • mezza busta di lievito per dolci,
  • mezza bustina di vanillina,
  • un pizzico di sale

Preparazione:

Lavorate il  burro allo zucchero, aggiungete le uova, la spremuta delle due arance e poco alla volta la farina mescolata con il lievito, la vanillina e il sale infine le scorzette d’arancia. Foderate una tortiera con carta forno e cuocere a 180° per 30 minuti.

Immagini:
bambini.guidone.it

Scrivi un commento