Da 19 aprile 2009 5 Commenti Leggi tutto →

La gravidanza gemellare

ADV


In approfondimento allo Speciale Fertilità e Sterilità, parliamo della gravidanza gemellare. Essa ha un’incidenza di 1 caso su 90- 100 gravidanze, ed è una gravidanza normale che richiede però una particolare attenzione, che nel caso di gravidanze multiple va accentuata. In questo tipo di gravidanze c’è un’aumentata incidenza di parto pretermine e di bambini con basso peso alla nascita. La crescita intrauterina dei feti gemelli differisce da quella dei feti singoli: a termine di gravidanza il peso medio dei gemelli è di circa 5000 grammi in meno rispetto ai singoli. Allo scopo di ottimizzare la crescita intrauterina dei gemelli è importante avere uno stile di vita, un’alimentazione e delle misure preventive che permettano ai bambini di raggiungere un peso ed un’età gestazionale vicini alla norma. L’aumento di peso corporeo è maggiore nelle gravidanze gemellari ed ha un andamento diverso rispetto alla gravidanza singola; il massimo aumento di peso avviene nella prima e nell’ultima fase della gravidanza, mentre nella gravidanza singola avviene nel periodo intermedio.

La gravidanza gemellare è suddivisa in:

  • gravidanza monozigote rappresenta il 25-35% di tutte le gravidanze gemellari: è il risultato della fecondazione di un singolo ovulo da parte di un solo spermatozoo che porta alla formazione dello zigote che successivamente si divide. Se la separazione avviene ad uno stadio precoce si avranno due placente e due sacchi amniotici (gravidanza dicoriale – diamniotica). Se la separazione avviene tra il 4° e l’8° giorno dalla fecondazione i due embrioni avranno due sacchi amniotici diversi ma un’unica placenta (gravidanza monocoriale – diamniotica) . Dopo l’8° giorno i due embrioni avranno una sola placenta e saranno contenuti in uno stesso sacco amniotico (gravidanza monocoriale – monoamniotica). I gemelli monozigoti sono identici, hanno lo stesso patrimonio genetico e quindi le stesse caratteristiche fisiche e lo stesso sesso.
  • gravidanza dizigote rappresenta il 65-75% di tutte le gravidanze gemellari ed è il risultato della fecondazione di due ovuli diversi fecondati da due spermatozoi diversi, i due embrioni avranno due placente e due sacchi amniotici separati. I gemelli dizigoti non sono identici e possono essere quindi di sesso diverso.

Le sostanze che inducono l’ovulazione (cura contro l’infertilità) e la fertilizzazione in vitro aumentano la possibilità di avere dei gemelli. Puoi avere il sospetto di essere a rischio di concepimento gemellare anche prima che ti venga diagnosticata la gravidanza. I gemelli fraterni (o dizigoti) potrebbero essere ricorrenti nella famiglia e, contrariamente alla credenza popolare, non necessariamente saltano una generazione.


Per quanto riguarda il parto l’attesa di due o più bebè non comporta necessariamente il ricorso al cesareo. Al contrario, partorire per via vaginale, se le circostanze lo permettono, è ancora più importante nel caso di una nascita gemellare, perchè il parto spontaneo consente una ripresa più rapida alla neomamma che, dovendo accudire e allattare due bambini, ha bisogno di recuperare il più velocemente possibile le sue forze.
La scelta delle modalità del parto dipende da diversi fattori. In primo luogo dalla presentazione dei feti:

  • se sono entrambi cefalici si può procedere con il parto spontaneo
  • se il primo è cefalico e il secondo è podalico e le loro dimensioni sono pressochè uguali, si prevede che il sederino del secondo gemello non avrà problemi a passare per il canale del parto dove è già passata la testa del primo e quindi si procede con il parto spontaneo.
  • se invece il primo o entrambi i gemelli sono podalici, si preferisce fare ricorso al cesareo
  • se il primo gemello si presenta con la testina e il secondo è in presentazione trasversa, c’è la possibilità che il secondo si posizioni correttamente con l’aiuto dell’ostetrica, prima dell’espulsione.

In ultimo vi segnalo il blog Passodoppio di Valentina Stefanini, che affronta la sua gravidanza gemellare con spiccata ironia. O almeno così ci fa credere.

Link

www.gemelli-it.org
www.gemellinfamiglia.it
www.tuttodoppio-gemelli.it

[immagini]

digilander.libero.it
blog.donnamoderna.com

Blogmmamma.it è un sito a carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

5 Comments on "La gravidanza gemellare"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Antonella scrive:

    ciao a tt dovete sapere che avere 2 gemelli è favoloso le mie si chiamano Mery e Ludo ora hanno 7 mesi e poi ho un altro figlio di nome Luca che ha 9 anni domani 10 hanno molto di differenza lo so dp un anno dal mio matrimonioho avuto il primo figlio dopo un anno gli volevamo dare un fratelino ma nn riuscivao ad averne uno ho avuto 2 aborti il mio primo a 2 mesi di gravidanza ed era femmina e il secondo a 10 settimane ed era machio poi 16 mesi fa sn rimasta incinta e ora ho 2 bellissime gemelline cn tt la fatica che ci ho messo per averle nn mi importava se erano maschi o femmine basta che nascevano ed eccole mio figlio e felicissimo giocano sempre insieme e lui mi aiuta molto xò sinceramente la persona + felice fu mio marito xk io avevo perso le speranze………….vi consiglio di nn perderle mai

  2. gravidanza scrive:

    in realtà si dice che i gemelli saltino una generazione quindi tua nonna potrebbe influire sulle possibilità, di sicuro i tuoi figli avranno dei gemelli.

  3. jessica scrive:

    mia nonna materna ha avuto 3 gemelli mia suocera 2 gemelli c’è la possibilità ke li posso fare pure io?

    • jessica scrive:

      per favore qualkuno mi risp e importante la prima gravidanza ho partorito alla 32 settimane poi la seconda ho avuto un aborto spontaneo ora ne desidero un altro

    • manu scrive:

      si si da me nn è saltata nessuna generazione e adesso io aspetto 2 bellissimi maschietti…

Scrivi un commento