Da 3 luglio 2015 Articolo con sponsor 1 commento Leggi tutto →

La mia Isola d’Elba: una nuova prima volta

ADV

Isola d'Elba

L’ isola d’Elba è un luogo che rimane nel cuore di chi la visita ed è anche una meta ideale per le vacanze di tutta la famiglia. Ecco il racconto di Francesca Parviero che è tornata all’Elba dopo qualche anno, questa volta con il proprio bambino.
“Chi va all’ Isola d’Elba per il Festival dei Bambini a Giugno?”
Milano, interno giorno. Questa domanda echeggiava da una scrivania all’altra nell’ufficio dove si stava svolgendo un’allegra giornata di consulenza e formazione guidata da me. Quelle giornate dove posso gridare a gran voce uno dei miei mantra: “lavoro con chi mi piace”.
È bastato sentire “Isola d’Elba” e dalla mia testa è partito il film della mia vita.
isola d'elba
Anni a girovagare in vacanza senza avere delle radici e poi loro, i miei, mi portano a 14 anni, all’ Isola Elba, in campeggio, in quella che è divenuta, da allora, la sede di alcuni dei miei meravigliosi ricordi da adolescente, ragazza, giovane donna e ora, dopo questa, anche di mamma. All’epoca si andava a Pasqua per trascorrere qualche giorno via e scegliere il luogo dove si sarebbero trascorse le vacanze – non c’era internet, roba da non credere – e Ornella e Giulio avevano scelto un campeggio a Porto Azzurro che accogliesse Momo, il nostro cane. Nel 1991 non era mica facile portarsi un cane in vacanza in Italia.
“Chi va all’Elba quindi che tutto il mese di giugno c’è il Festival dei Bambini organizzato da Visit Elba?”. L’ Isola d’Elba e i bambini. Il bambino all’Elba io non ce lo avevo ancora portato! Era quasi giugno. Me lo ero ripromesso che avremmo staccato prima delle vacanze agostane, loro parlavano di Elba e questo è stato un segno del destino. Quella sana serendipity in cui credo sempre.
isola d'elba
Ci sono stata in tutte le stagioni io all’Elba, avvolta da colori e profumi straordinari. Ho provato a contare le volte in cui ci sono andata prima d’ora, ma non ci sono riuscita. Mi sono ricordata le traversate, i porti, l’emozione di arrivare, i profumi, le spiagge, le rocce, i colori, gli amici e le avventure. Anche un po’ la malinconia nell’andare via. Mi sono tornate alla mente tutte le mie prime volte legate all’Isola: che emozione, quante persone sono legate a questi ricordi. La maggior parte le frequento ancora.
Isola d'elba
L’Elba per me è stata la mia prima vacanza in Vespa (quella volta del giro a Siena per il Palio, quando ai miei dissi che mettevo la Vespa sul treno e invece tornai in autostrada dove un temporale ci fermò, e io li dovetti chiamare per farmi venire a prendere), la mia prima vacanza con le amiche in tenda (con la supervisione di un paio di genitori, tenuti a debita distanza. Una vacanza teatro di una litigata pazzesca), la vacanza con Michela (300 km con una cavalletta gigante sulla testa, ricordo il terrore di quando lo scoprii), la mia prima vacanza sola dopo essermi sposata (quando correvo a trovare la mia amica Silvia, originaria dell’Elba, che rientrava dall’Australia), i giri in giornata dalla casa di Rio Torto, la gita in barca.
Di certo queste non sono proprio tutte le volte in cui ci sono stata fino ad oggi e il rievocarle mi ha stupito. Non mi ero mai fermata tanto a pensare a quante volte fossero: l’Isola mi aveva attratto e riportato a sé più di quanto potessi immaginare.
isola d'elba visitelba

 Isola d’Elba: si può visitare con i bambini?

Non ho un blog di mamme ma sono una mamma che si interroga su quali possano essere le iniziative più belle in cui coinvolgere la famiglia e i propri figli. Questa estate per noi è la prima in cui possiamo organizzare qualcosa di attivo perché Andrea ha solo un anno e mezzo. Non credevo potesse essere già così attivo e partecipe alle attività per bambini e invece è stato un vulcano di gioia e di scoperte.
isola d'elba
Abbiamo solcato il mare in nave e salutato incantati i gabbiani che ci stavano accanto, girato in lungo e in largo su un pullman che lui ha adorato, visitato un bosco incantato con fate e pipistrelli, accompagnato a passeggio asini e cavalli, fatto il bagno in un mare incantevole, visitato il paesino di Sant’Ilario che ci ha accolto con una sapienza antica, mangiato in giro qua e là, fatto amicizia con altri bimbi e scoperto una miniera abbandonata straordinaria nel monte Calamita.
Isola d'Elba
Abbiamo vissuto un’avventura intensa che ci porteremo dentro per sempre. Siamo stati proprio felici noi tre là, lei è sempre più la mia Isola e ora è anche un po’ la sua (e del suo nuovo amico Leo).
Per maggiori info riguardo a come passare le vacanze all’ Isola d’Elba con i bambini, consultate il sito Visit Elba
isola d'elba

1 Comment on "La mia Isola d’Elba: una nuova prima volta"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Giusi scrive:

    Che spettacolo quei due 🙂
    That’s amore!

Scrivi un commento