Da 30 giugno 2017 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

La nostra diretta QVC Next per sostenere insieme BluAria

qvc next

Prendiamo una donna coraggiosa che si lancia in un’impresa, un’azienda di vendita multicanale e un gruppo di mamme blogger. Cosa otteniamo? Un’esperienza tanto interessante quanto indimenticabile. Di cosa stiamo parlando? Delle due mattinate che abbiamo trascorso nella sede italiana di QVC, mattinate in cui abbiamo scoperto che dietro a un canale di vendita c’è molto di più, compresa una particolare attenzione all’imprenditoria femminile.

QVC Next, il progetto di sostegno alle startup che ha un occhio di riguardo verso l’imprenditoria femminile

Lo scopo della nostra visita in QVC è stato quello di conoscere da vicino un progetto che sta molto a cuore all’azienda e che è orgogliosamente italiano. QVC Next, infatti, nasce per permettere alle startup di prodotto di crescere soprattutto dal punto di vista del mercato.

Come funziona QVC Next?

  • QVC seleziona le startup che possono essere interessanti dal punto di vista dell’offerta di prodotto.
  • Come le seleziona? Tramite suggerimento dei principali incubatori e accelleratori di startup, partner del progetto o attraverso l’autocandidatura delle startup.
  • Come candidarsi? Compilando il form presente sul sito di QVC Next
  • Una volta fatta la selezione, si comincia a programmare la messa in vendita dei prodotti attraverso sia il famoso canale di vendita che lo shop online
  • La startup è accompagnata in tutto il percorso di vendita del prodotto che va dalla preparazione meticolosa della diretta (fatta di casting e prove) all’analisi del feedback dei clienti

qcv next presentazione bluaria

Cosa abbiamo visto noi in QVC: case history BluAria

Per capire meglio come funziona il progetto QVC Next, abbiamo assistito al lancio di BluAria, una startup che ci ha letteralmente conquistate. Gloriana Gambini, la fondatrice di BluAria è una donna marchigiana dalle mille risorse: avvocato con un passato di assessore alle politiche ambientali, mamma di due figli (di cui uno, Vittorio, presente come fan durante la diretta del lancio).

Gloriana in un momento difficile della sua vita anzichè piangersi addosso ha dato concretezza a un sogno e ha deciso di buttarsi in un’impresa non facile: rendere i prodotti per la cura della casa qualcosa di bello e di buono per l’ambiente.

Basta un’occhiata al packaging dello sgrassatore e dello scioglicalcare, del detersivo per pavimenti e di quello per il bucato per capire che i prodotti BluAria sono qualcosa di unico. E, vi assicuro, il profumo non è da meno… Belli, eleganti come un profumo da cosmesi e buoni per l’ambiente e per il nostro benessere, i prodotti BluAria sono orgogliosamente made in Marche.

Durante le due mattinate trascorse in QVC abbiamo conosciuto meglio Gloriana, l’abbiamo vista provare amorevolmente supportata non da una, ma da ben tre consulenti di QVC. Ci siamo emozionate con lei. E siamo tornate nel giorno del debutto suo come guest e dei suoi prodotti.

qcv next presentazione bluaria

Sedute sul divanetto dello studio di QVC abbiamo potuto toccare con mano la professionalità di chi, dalla presenter ai tecnici, ha saputo valorizzare al meglio i prodotti BluAria.

Il risultato? Un successo augurato ma non previsto. Lo si leggeva negli occhi di Gloriana, che abbiamo salutato una volta terminata la prima delle due dirette. Un successo oltre le aspettative che ha quasi spiazzato la nostra nuova amica.

Ora auguriamo a lei di avere solo il problema di produrre di più. E chissà quali altre mamme con un sogno nel cassetto potranno prendere spunto da questa storia per trovare il coraggio di lanciarsi… Noi saremo pronte a fare il tifo anche per loro!

 

Scrivi un commento