La salute vien mangiando

ADV

Non esistono cibi buoni per definizione. Come non esistono cibi cattivi. Il nostro organismo per funzionare correttamente ha bisogno di tantissime sostanze nutritive. Energia che si trova negli alimenti e nelle bevande che compongono la nostra dieta quotidiana. Nutrirsi bene significa assicurare la salute del nostro corpo. Nulla è bandito a priori. Piuttosto è una questione di varietà e quantità.

L‘alimentazione è un argomento importantissimo. Viviamo in un’epoca in cui assistiamo a ricette e conversazioni sul cibo su ogni mezzo di comunicazione. All’adorazione degli chef che diventano vere e proprie star e guru, ascoltati come se possedessero i segreti per spiegare ogni fenomeno che avviene nel mondo. Tutta questa sovrabbondanza informativa genera fraintendimenti e confusione.

Sempre più genitori si chiedono se le scelte che compiono ogni giorno, per alimentare i propri bambini siano quelle giuste.  Ma la carne, fa bene o male? Come scegliere i prodotti biologici? Posso usare i surgelati? Dove trovo frutta e verdura senza pesticidi? E così via…..

Si avrebbe bisogno di messaggi informativi semplici e chiari. Di rassicurazioni e informazione. Per questo sempre più scuole organizzano incontri con esperti della nutrizione, medici, chef e famiglie. Ogni giorno mangiamo. Imparare a farlo  nel modo più corretto possibile è un beneficio per tutta la società.

Lo scorso 19 marzo, Sergio Chiesa, esperto di alimentazione, Presidente dell’Associazione”Cibo è salute” ha tenuto una conferenza sull’alimentazione presso l’Istituto Comprensivo Giusti di Milano.

Vi suggeriamo di visionare il video nella sua versione integrale perchè lo riteniamo un prezioso contributo, per tutte le famiglie che vogliono alimentarsi in maniera corretta. Spesso i consigli degli esperti di alimentazione si scontrano con la difficoltà pratiche dei genitori. Il poco tempo a disposizione e il ricorso ai surgelati li fa sentire frustrati.

I bambini non devono essere costretti a mangiare niente. Il cibo deve essere un piacere. Bisogna imparare ad amarlo. Scoprirne sapori e differenze. Imparare ad esercitare il proprio gusto.

Il buonsenso, come suggerisce Sergio Chiesa è l’unica regola da seguire sempre. Se non si ha tempo di mettere a bagno i legumi freschi, meglio optare per quelli in scatola ma inserirli comunque nella dieta familiare. Piuttosto che non cucinarli mai e quindi non mangiarli mai.

Un segreto per vincere le resistenze dei bambini ad assaggiare i cibi può essere l’applicazione della  tecnica “Proibizionista e Narrativa” suggerita sempre da Sergio Chiesa. Se vi descrivessero un cibo come fantastistico, con proprietà magiche, delizioso e poi vi proibissero di mangiarlo non vi verrebbe una irresistibile voglia di provarlo? Bene. Lo stesso succederà con i vostri figli.
Il buonsenso e la fantasia aiutano sempre ….anche a tavola….fateci conoscere le vostre esperienze!

Scrivi un commento