Da 2 gennaio 2010 0 commenti Leggi tutto →

La sauna

ADV

I giorni di festa stanno trascorrendo inesorabili e tra un pranzo e un cenone, visite a parenti e amici, auguri, regali, figli, casa, marito e chi più ne ha più metta è arrivato anche, secondo me, il momento di poter dedicare un po’ di tempo a noi stesse. Quale modo migliore se non lasciarsi avvolgere da una nuvola di aria calda e secca per rilassarsi e depurarsi un po’ scegliendo il trattamento di bellezza e di benessere come la sauna.

La sauna si fa all’interno di un’apposita cabina riscaldata con una temperatura variabile tra i 50 e i 90 gradi e un’umidità che si mantiene mediamente sul 10-15%. In pratica, si tratta di un piccolo locale chiuso, dove ci si siede o ci si sdraia su lunghe panche di legno, per circa 10-15 minuti, comunque mai più di 20 consecutivi per evitare di abbassare troppo la pressione arteriosa e di avere svenimenti o capogiri.

Appena uscite, è necessario fare una doccia fredda per riportare la temperatura del corpo a un livello normale e per tonificare la pelle. Il trattamento si conclude con una sosta nella sala relax, avvolti nell’accappatoio, per godere dell’effetto rilassante che il calore esercita sul corpo. Chi vuole, può rientrare in sauna anche due o tre volte, in base alla propria resistenza, ma per soli 5 minuti a seduta seguiti da una pausa relax di almeno un quarto d’ora.

La sauna è un trattamento di benessere, ma richiede alcune precauzioni, specialmente quando si affronta per la prima volta:
se si ha la pressione bassa è necessario restare nella sauna solo pochi minuti e sedersi nelle zone con temperature meno elevate e cioè nelle panche più in basso. Al termine del bagno di calore, alzarsi molto lentamente e ricordarsi di evitare bruschi cambi di posizione;
non andare da soli e restare nella sala calda solo qualche minuto (tre o quattro, non di più);
– meglio evitare la sauna durante il ciclo mestruale, poiché la vasodilatazione prodotta dal calore può causare emorragie;
il divieto, poi, è assoluto durante la gravidanza, quando la pressione arteriosa tende ad abbassarsi spontaneamente;
– la sauna, in genere, si fa una o due volte alla settimana, ma chi è perfettamente abituato può ripeterla anche tutti i giorni.

I benefici:
– stimola i processi di termoregolazione, allenando il corpo a resistere meglio agli sbalzi di temperatura;
in caso di raffreddore è un utilissimo trattamento naturale per sciogliere il catarro e liberare le vie aeree, migliorando la respirazione;
– è ideale dopo l’attività sportiva, dal momento che rilassa la muscolatura, favorisce la circolazione periferica e l’eliminazione dell’acido lattico che si produce durante uno sforzo muscolare;
– è indicata per contrastare dolori articolari o traumi muscolari;
– agisce positivamente sull’umore in quanto dopo ogni seduta si prova una sensazione di benessere, ci si sente più energici e “rigenerati”.

Ed allora andiamo a vedere quali sono i passi giusti da fare per una sauna a regola d’arte:
prima di entrare nella sauna, fare una doccia tiepida, che favorisce l’apertura dei pori cutanei e predispone al relax;
– una volta dentro, sedersi o sdraiarsi su una delle panche, avendo cura di stendere un asciugamano per motivi di confort e igiene; le panche generalmente sono posizionate su più livelli, in basso il calore è meno intenso, mentre il alto è più elevato;
– se si utilizza una sauna domestica, prima di entrare nella cabina prepararsi una tisana, da sorseggiare al termine della seduta, in alternativa, si può optare per un succo di frutta o dell’acqua in quanto bere aiuta a reintegrare i liquidi persi sudando;
dopo la sauna e la doccia, concedersi qualche minuto di relax per favorire l’acclimatamento alla temperatura esterna e il riequilibrio della pressione arteriosa;
in fine, dopo la pausa relax fare una doccia completa, usando al posto del normale bagnoschiuma un olio da bagno idratante con omega 6 o avena, che aiutano a ricostituire il film idrolipidico e dopo stendere su tutto il corpo una crema idratante ed elasticizzante, che renderà la cute ancor più morbida.

Allora care mamme cosa ne dite? Aprofittiamo? Io tempo fa ne ho fatta una con delle amiche…e devo dire è stata un’esperienza piacevolissima!!! Abbiamo chiacchierato, riso e scherzato come non mai!!! Consiglio a tutte di provarla sempre se non ne siete già assidue frequentatrici!!!

Immagini:
sport-feriencenter.ch
tripadvisor.com

Blogmamma.it ha carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

Scrivi un commento