La sicurezza in auto? Se lo ami legalo!

ADV

Sono settimane che, grazie alla rubrica Bebè a bordo, parliamo di sicurezza in auto e facciamo le solite raccomandazioni: i bambini vanno assicurati sempre quando si viaggia. Che siano navicelle omologate, seggiolini, riduttori o semplici cinture di sicurezza, anche per pochi minuti di auto bisogna legarli! Pochi giorni fa anche mammafelice è tornata sull’argomento, a modo suo, con la sua splendida e dura schiettezza. Quella che ci vuole quando si trattano certi argomenti e ancora ci si rende conto che ci sono mamme e papà che non resistono al pianto del bimbo e cedono prendendolo in braccio.

Il bambino piange perchè vuole essere allattato? Quante mamme lo slacciano e viaggiano sul sedile posteriore col piccolo in braccio attaccato al seno? Possibile che non si riesca a capire che quando sono piccoli i bimbi dettano loro i tempi di tutto, anche dei viaggi e che quindi se hanno fame bisogna fermarsi??

Il piccolo urla e strepita quando viene messo sul seggiolino? Viaggiare con lui che si lamenta è un incubo? Lo slego e lo tengo in braccio, tanto è la stessa cosa… NO!! Basta dare un’occhiata ai crash test per rimanere impressionati da cosa potrebbe accadere! Ma, certo, è più comodo così!

Il problema, come racconta Mammafelice (andate a leggervi il suo post, ne vale veramente la pena!), è che siamo schiavi dei nostri figli e dei loro capricci, che spesso non abbiamo il coraggio di imporci.  Invece, facciamoci sentire, quando è necessario! Obblighiamo i nostri figli a stare seduti sul seggiolino e legati alle cinture, senza sconti.

Mammafelice chiede di diffondere la vetrofania e il banner dell’iniziativa Se lo ami legalo, aderendo così alla campagna e sensibilizzando quante più mamme possibili. Se lo ami legalo, sempre!!

Fonte:

mammafelice.it

koalagames.it

100bimbi.it

Scrivi un commento