Da 4 settembre 2013 Leggi tutto →

Autismo e tiroide materna: forse una relazione c'è

ADV

L'autismo colpisce un bambino su 150, con una prevalenza nei soggetti maschi. La sua incidenza negli ultimi anni è in aumento ma fortunatamente crescono gli investimenti nella ricerca medica per scoprire quali siano i fattori responsabili della sua comparsa. Anche perchè sino ad oggi non è stato individuato un gene responsabile o un unico fattore scatenante.

Un nuovo studio pubblicato sul The Annals of Neurology e condotto dai ricercatori del Nantz National Alzheimer Center ha registrato una forte correlazione tra l'ipotiroidismo e la sindrome autistica.

L'indagine ha coinvolto oltre 4.000 madri olandesi e i loro bambini. Alle donne sottoposte alla ricerca è stato effettuato un prelievo di sangue intorno alla tredicesima settimana di gravidanza. Mentre i bambini sono stati osservati al compimento dei 6 anni.

I dati raccolti hanno evidenziato come la carenza di ormoni tiroidei nella madre sia la causa dello sviluppo dell'autismo nel bambino. I ricercatori hanno scoperto che maggiore era la carenza di T4 nella madre, più i bambini sviluppavano e manifestavano i sintomi dell'autismo. Iin particolare la carenza di T4 ha coinciso con una probabilità di 4 volte maggiore di generare bambini affetti da autismo. Mentre, ad una leggera o una media carenza non ha corrisposto nessun sintomo.

In attesa di dati più certi, i medici hanno concluso lo studio invitando tutte le donne in gravidanza a monitorare con particolare cura l'attività della tiroide durante i 9 mesi della gestazione.


zp8497586rq

I commenti sono chiusi