Da 5 aprile 2009 1 commento Leggi tutto →

Le scarpe ai piedi dei bambini

ADV

Il piede è quella parte del nostro corpo che ci sostiene tutta la vita, ed è quindi importante prendercene cura fin dall’inizio con la scelta delle scarpe giuste per il nostro bambino. Prima di tutto ricordiamoci che ai nostri figli le scarpe servono per camminare. E’ inutile acquistare scarpe graziose che poi ostacolano nostro figlio nei suoi primi tentavi.

I suoi primi passi sono sbilenchi e insicuri ed è importante che il piede non sia “imprigionato” durante questi tentativi. Anzi i medici  consigliano di lasciare i bambini sotto i 3-4 anni senza scarpe per il maggior tempo possibile (compatibilmente  la stagione). Perché fino a quell’età circa, l’arco plantare (con il suo sistema molto complesso di muscoli e legamenti) non si è ancora formato ed immobilizzare il piede dentro una scarpa può ostacolare o rallentare questo processo.

Le scarpe impediscono ai piedi di “sentire” il terreno e li costringono in posizioni rigide, ostacolando il lavoro di muscoli e legamenti. Il bambino ha invece bisogno di poggiare i piedi nudi (o con calze, cioè senza nulla di rigido) per terra da quando inizia a camminare anzi, meglio sarebbe se avesse la possibilità di sperimentare il contatto non solo con superfici lisce come quelle di casa, ma anche con superfici irregolari (sabbia, prato, terra, etc), perché questo serve a consolidare il processo di formazione dell’arco plantare.


Quando infine arriva il momento di scorrazzare per la città, allora ricordiamoci pochi consigli:

  • La prima calzatura deve essere  morbida e preferibilmente in pelle, senza plantare anatomico, con un leggero sostegno per la parte posteriore del piedino, e con un fondo di leggera gomma.
  • Comprate le scarpe della giusta misura! I piedi dei bambini crescono un po’ tutti i giorni e dovrete “aggiornare” le scarpe con regolarità. Ma è fondamentale per il loro buon sviluppo che la scarpa non sia larga o stretta;  è sulla salute dei vostri bambini che risparmiate. Questo non vuol dire spendere un patrimonio per  scarpe che usate 2-3 mesi. Ci sono calzature equilibrate tra prezzo e qualità che un buon calzaturificio saprà consigliarvi
  • non riciclate le scarpe di fratelli, cugini, amici! Le scarpe prendono la forma del piede, percui si deformano per adattarsi. Mai provato a indossare le scarpe di qualcun altro?

Potete cominciare a far abituare il vostro bambino alle scarpe un po’ tutti i giorni quando vedete che comincia i primi esercizi di “messa in piedi”. Diventerà un gioco e non un trauma indossare una calzatura e voi eviterete che le sfilino di continuo girando scalzi per strada o lanciandole stizziti dai passeggini!

E i vostri figli hanno apprezzato le scarpine ai piedi?

[immagini]
infant-toddler-kids-childrens-shoes.com
Gloria Liuni

1 Comment on "Le scarpe ai piedi dei bambini"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. cinzia scrive:

    Una delle cose che mi sono imposta da quando mia figlia ha imparato a camminare è quella di comprare sempre scarpe di qualità, spendendo un pochino di più e magari risparmiando sull’abbigliamento, proprio perchè sono molto importanti per lo sviluppo corretto della postura e della camminata…
    Mia figlia in generale nn mi ha fatto problemi nell’usare le scarpine… un pò di fastido lo provava dopo l’estate, quando il piede ritornava nelle calzature pesanti… dopo qualche mese passato all’aria aperta….
    Una cosa che nn tollero è il riciclo delle scarpe degli altri, ho un’amica che lo fa… ma credo che ognuno abbia il suo modo di camminare e infilare il piede nella scarpa di un altro nn sia affatto salutare….

Scrivi un commento