Libri e maternità: 5 consigli per trovare il tempo di leggere

ADV

Libri e maternità

Sicuramente dopo aver partorito l’ultima cosa a cui starete pensando è il tempo per leggere però come dice un vecchio adagio chi ben comincia è a metà dell’opera e quindi libri e maternità non sono così in antitesi. Anzi.

Imparerete presto che libri e maternità vanno d’accordo.

Proprio nei libri potrete trovare quello spazio di autonomia ed indipendenza dalle attenzioni verso il neonato che il vostro status di neomamma vi impone.

Nuovi ritmi e nuove abitudini che non significheranno per forza dimenticare tutti i piaceri della vecchia vita.

Leggere un libro sarà un modo semplice per vivere nuove avventure e perchè no, trasmettere anche al neonato il piacere per la lettura. Una piccola oasi tutta vostra che potrete condividere.

Del resto non siamo tutti #natiperleggere?

Libri e maternità: 5 consigli per le neomamme

1. Non scoraggiatevi

Se prima di diventare mamma eravate abituate a leggere due libri alla settimana, sicuramente ora con il neonato il vostro record di lettura diminuirà sensibilmente. Ma questo non vuol dire che dovrete smettere.

Leggerete di meno. Per finire un libro forse ci metterete dei mesi. Ma vuoi mettere la soddisfazione! Inoltre quando incontrerete altre persone potrete sempre parlare di ciò che state leggendo e non solo di pannolini e poppate!!!!

2. Utilizzate gli audiolibri e i libri digitali

Con la nascita del bambino cambieranno le vostre routine quotidiane. Le ore di sonno si ridurranno drasticamente e soprattutto seguiranno andamenti diversi. Perchè non approfittare di questi nuovi ritmi per leggere magari proprio mentre allattate? Per questo potrebbero essere utilissimi gli audiolibri da ascoltare in cuffia mentre vi coccolate il vostro piccolo. Avere invece i vostri libri preferiti disponibili in formato digitale vi permetterà di leggerli ovunque. Potrete approfittare delle pause di sonno del vostro bimbo, di un momento di attesa dal medico e così via.

3. Prendetevi il vostro tempo

Leggere richiede tempo. Lo sappiamo bene. Per questo vi invitiamo a ricercare questo spazio. Perchè sarà un momento tutto vostro, di piacere. Intimo e rilassante. Non abbiate paura o timore di chiedere al partner o ai familiari di supportarvi nella crescita del bambino e approfittate di questo sostegno per ritagliarvi anche dieci minuti in cui vi dedicherete alla lettura.

4. Abbandonate un libro se non vi piace

Avete poco tempo e per di più quando lo trovate ciò che leggete non vi piace? Non preoccupatevi. Senza nessun rimorso potete abbandonare un libro senza averlo terminato se lo trovate noioso, sciocco, ostico, poco interessante … La lettura deve essere un piacere non un tormento. Quindi scegliete solo dove vi “porta il vostro cuore

5. Non rinunciate all’amore per la lettura

La vita da neomamma è bella ma impone delle rinunce. Questo è inevitabile. Ma se l’amore per la lettura fa parte del vostro DNA non potrete e saprete smettere. Leggerete meno, in orari e condizioni sempre più assurde ma continuerete a farlo. Perchè leggere è un piacere a cui non si rinuncia.

Libri e maternità
Infografica tratta dal sito www.libreriamo.it

Articoli consigliati

Scrivi un commento