Da 30 aprile 2012 0 commenti Leggi tutto →

Libri per bambini in inglese: Charlie and Lola di Lauren Child

ADV

libro di Lauren Child creatrice di Charlie and Lola

Parliamo anche oggi di libri per bambini in inglese: è la volta di Lauren Child, illustratrice oltre che autrice, famosa per Charlie and Lola, protagonisti di una serie di  libri e di un cartone animato della BBC in tre serie di 26 episodi ciascuna, adatto a bambini in età prescolare. Charlie e Lola, per chi non li conoscesse, sono un fratello e una sorella di 8 e 5 anni.

Lauren Child utilizza per le sue illustrazioni varie tecniche, affiancando l’acquerello tradizionale a collage, ritagli, fotografie, materiale di varia natura.

Nelle storie è sempre Charlie che parla in prima persona e racconta le avventure della sorellina. Ogni libro inzia così:

I have this little sister Lola. She is small and very funny.

Ma sfortunatamente Lola – oltre che essere piccola e buffa – è anche un po’ monella, e tocca sempre al povero Charlie gestire da solo i capricci della piccola.

Nel libro del 2000 “I will not ever never eat a tomato” tradotto in italiano con “Mai e poi mai mangerò i pomodori”, Charlie è alle prese con la cena della piccola Lola, che rifiuta sempre carote, piselli, patate, funghi, spaghetti, uova, salsicce, cavolfiore, cavolo, fagioli, banane, arance, mele, riso, formaggio, bastoncini di pesce e pomodori. Ma – sorpresa! – se Charlie presenta le carote come radici di arancia che vengono da Giove, i piselli come gocce verdi della Groenlandia, le patate come batuffoli di nuvola del monte Fuji, i bastoncini di pesce come prelibatezze da un supermercato subacqueo, improvvisamente Lola mangia tutto di gusto.

Anche se il libro è per bambini in età prescolare, l’inglese usato è un po’ difficile da capire per chi non è bilingue, e le immagini più di tanto non aiutano. Io lo consiglio per bambini italiani un poco più grandi, di 6-8 anni. E’ utile per imparare o ripassare i nomi degli alimenti, ed è un ottimo strumento di educazione alimentare.

Livia

Immagine: spraci.com

 

Scrivi un commento