Da 14 marzo 2009 1 commento Leggi tutto →

Lo sport in gravidanza

ADV

Per quanto possiamo essere “pigre” nella vita quotidiana (mai messo piede in una palestra), in gravidanza è auspicabile dedicare un po’ di tempo alla forma fisica. Questo non solo perché praticare regolarmente ginnastica in gravidanza aiuta  a mantenere il peso sotto controllo, migliorare la postura e rinforzare l’apparato respiratorio e cardiocircolatorio, ma anche o sopratutto perché l’attività fisica migliora l’umore, sottoposto a stress durante la gestazione per i cambiamenti ormonali e fisici. Insomma più in forma e più felici.
Tenendo il vostro corpo in forma, aiutate il vostro bambino ad essere in salute.
Sintomi come mal di testa, affaticamento e costipazione si riducono con l’attività fisica ed è stato dimostrato che viene ridotto del 50% il rischio di parto prematuro

Cominciare un’attività fisica deve essere prima di tutto valutata dal ginecologo. Dimenticate il fai da te: è tempo di mettersi nelle mani degli esperti per trarne il massimo del beneficio ed evitare rischi. L’attività fisica dovrebbe sempre cominciare dopo la 15° settimana e praticata sotto controllo negli ultimi due mesi.
Se nelle vostre intenzioni c’è quella di fare solo lunghe passeggiate, ricordatevi di camminare in luoghi non trafficati e possibilmente in mezzo alla natura (come un parco), meglio in compagnia: sarà più divertente e in caso di incidenti non sarete sole.

Poche regole che valgano per tutte:

– sono fortemente sconsigliate tutte quelle attività che presentano rischi di infortuni, traumi e cadute
– avere sempre molta acqua a disposizione da bere
– non fare attività dove fa troppo caldo (piscina compresa)
– non superare i 140 battiti al minuto; non bisogna mai arrivare alla soglia della fatica. Se avete il fiatone avete esagerato!
Ascoltate il vostro corpo: nessuno lo conosce bene come voi.  Anche se in forma ci possono essere giorni in cui non ve la sentirete di fare attività sportiva. Ascoltatevi

Tra gli sport più consigliati alle gestanti ci sono ovviamente il nuoto e la ginnastica dolce. Nell’ acqua il peso corporeo risulta nullo e questo azzera il rischio di traumi alle articolazioni, esposte invece ad infortuni sulla terraferma a causa della maggiore lassità dei legamenti durante gli ultimi mesi della gravidanza, della minore agilità e della pancia La ginnastica dolce permette di defaticare schiena e articolazioni; in questi ultimi tempi molti centri Pilates organizzano corsi per gestanti. Potete anche praticare jogging e andare in bicicletta, ma è consigliato perlopiù a chi prima della gravidanza aveva una attività fisica intensa.

Se aspirate a  benessere psicofisico più globale le discipline che fanno per voi sono yoga (ormai conosciutissimo e praticato), tai chiqi gong, ideali anche per allentare le tensioni. Il qi gong in particolare potrebbe essere veramente un toccasana grazie agli esercizi che prevedono l’automassaggio, il quale ha lo scopo di attivare i principali sistemi fisiologici, attraverso la stimolazione del flusso dei meridiani energetici e dei punti di agopuntura.
Da aggiungerci anche la poco conosciuta Antiginnastica e la Danza del Ventre. Entrambe prevedono la  “riappropriazione” della consapevolezza del proprio corpo. Se l’antiginnastica si basa su movimenti piccolissimi, estremamente precisi, che risvegliano ogni singolo muscolo, dal più grande al più piccolo, dal più noto al più sconosciuto, la danza del ventre è un’esplosione di movimento, che rinforza i muscoli utilizzati durante il parto. Le donne che hanno praticato la danza del ventre prima della gravidanza hanno maggiore percezione del proprio addome e sono quindi più pronte ad ogni cambiamento del proprio corpo. Le articolazioni del bacino più sciolte del normale e i muscoli più flessibili, rendono la gravidanza più piacevole e il parto meno doloroso.

Tra le attività più curiose che potete praticare in gravidanza segnalo il golf: aria aperta, passeggiate e divertimento!

E voi cosa scegliete?

Blogmmamma.it è un sito a carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

1 Comment on "Lo sport in gravidanza"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. maria beretta scrive:

    scelgo anti-ginnastica, la trovo completa, attraversi i suoi movimenti si possono ottenere i benefici auspicaticati e consigliati lungo tutto il vostro interessante articolo.
    Si arriva anche a ritrovare e coltivare la fiducia in se stessi e ciò è molto utile prima, durante e dopo il parto !

Scrivi un commento