Lombardia: bonus di 900 euro per le mamme in difficoltà

ADV

fondo-Cresco

La Giunta regionale della Lombardia, su proposta dell’assessore alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale, ha approvato, per il 2013, uno stanziamento di 2 milioni di euro a favore di iniziative a sostegno di madri in condizione disagiate. Tramite carta prepagata, sarà possibile usufruire di un bonus di 900 euro, vincolato all’acquisto di beni alimentari e destinato a mamme con gravi difficoltà economiche per assicurare il diritto ad una alimentazione sana ed equilibrata alla madre che allatta e al bambino fino a 12 mesi di vita.

L’assessore sottolinea che:

“Le neo mamme in condizioni di povertà assoluta potranno rivolgersi ai Consultori pubblici e privati accreditati per attivare il loro progetto di sostegno, a partire da febbraio. Inoltre, per potenziare ulteriormente l’iniziativa, saranno ricercate e sviluppate partnership con soggetti del settore privato e del Terzo settore, sia attraverso lo strumento della manifestazione d’interesse, sia attraverso specifici accordi di filiera”.

Per accedere al contributo bisogna avere un figlio di età compresa tra 0 e 12 mesi, essere residenti in Lombardia da almeno un anno alla data di presentazione della richiesta di accesso al contributo ed essere in possesso di attestazione Isee supportata da idonea documentazione, che consenta la definizione della condizione di difficoltà economica della donna e/o del suo nucleo familiare nel momento della richiesta.

Le richieste vanno consegnate al consultorio pubblico/privato accreditato e a contratto della Asl di residenza.

Fonte:
famiglia.regione.lombardia.it

Immagini:
donne.leonardo.it

Scrivi un commento