Madagascar 3: vacanze tra NY, Roma e Londra

ADV


Sono partiti da NY per ritrovare la loro madrepatria, l’Africa, e si sono ritrovati a…Londra! Dopo aver scoperto il Madagascar e le pianure dell’Africa, il leone Alex, la zebra Marty, la giraffa Melman e l’ippopotamo Gloria, si ritrovano a girare l’Europa  in questo ultimo capitolo Madagascar 3 – Ricercati in Europa, uscito il 5 dicembre in Blu-ray 3d, Blu-ray e Dvd dopo il grandissimo successo al botteghino italiano (così come in tutto il mondo).  Accompagnati dalla buffa compagnia di pinguini (che hanno avuto un grande successo anche nella serie tv a loro dedicata) e dallo stravagante Re Julien passato alla storia per la sua hit I like to move it, i quattro protagonisti della trilogia toccano Montecarlo, Roma e Londra prima di poter finalmente ripartire per quella che nel loro cuore considerano casa: New York.

Nel frattempo, si uniranno alla tigre Vitaly, alla giaguara Gia ed al leone marino Stefano, tutti e tre componenti di uno sgangherato circo itinerante che alla fine riuscirà nell’impresa di vincere un tour proprio in America.

Rivedere il film sotto le feste fa venire voglia di fare le valigie e partire: per i fortunati che riuscissero a visitare New York, Londra o Roma durante le vacanze, ecco qualche idea su cosa fare con i bimbi in queste città.

New York

La Grande Mela ha sempre entusiasmato i visitatori di tutto il mondo e a molte di voi farà venire in mente location chic e glam alla Sex & The City. Ma anche per i più piccoli NY può riservare tanto divertimento.  Si parte con i musei educativi che piacciono anche ai più piccoli: dal celebre Museum of Natural History vicino Central Park, che prevede attività e programmi ad hoc per le famiglie, al New York Hall of Science nel Queens, struttura interattiva pensata apposta per far scoprire ai più piccoli il mondo della scienza e della tecnologia.

Sul fronte arte, per gli appassionati del fumetto a SoHo c’è il Museum of Comic and Cartoon Art dove poter vedere gli originali di famosi fumetti americani come Spiderman. E se volete scatenarvi tutti insieme, potete noleggiare un kayak all’Hudson River Park o far sfogare i più piccoli in uno dei numerosissimi parchi di NY.

Proprio a Central Park c’è l’Heckscher Playground, attrezzato con altalene, scivoli e persino un ponte sospeso. Dopo una mattinata all’insegna del divertimento, cosa c’e’ di meglio di un giro allo zoo? Quello di Central Park ovviamente, la casa dei protagonisti della saga di Madagascar, ovvero dove tutto ebbe inizio. Al di là della suggestione di rivedere le location in cui e’ ambientato il primo episodio, la visita di questo parco zoologico riserva grandi sorprese.

I vostri piccoli potranno conoscere da vicino ben 500 specie diverse, che rappresentano la fauna delle tre principali aree climatiche del pianeta (tropicale, temperata e polare): pinguini, leoni marini, foche, ma anche capre, pecore, e un panciuto maialino (nella parte dello Zoo dedicata ai bambini). Imperdibile, all’ingresso nord dello Zoo dei bambini, l’orologio Delacort, dove a ogni ora potrete assistere alla parata di animali di bronzo al suono di famose melodie “stagionali”.

Londra

La citta’ di Notting Hill (come dimenticare Hugh Grant e Julia Roberts  in una delle piu’ romantiche storie d’amore del grande schermo), di Sua Maestà The Queen e della futura mamma Kate Middleton. Stiamo parlando ovviamente di Londra. Ma se, come probabilmente sara’, ai vostri figli poco importa di tutto cio’ ecco qualche dritta su come rendere il soggiorno nella capitale britannica appetibile anche per i piu’ piccoli.

Anche qui i musei educativi a misura di bambino non mancano, vi segnaliamo in particolare lo  Science Museum
(offre nell’area Wellcome Wing tante esibizioni all’avanguardia e tanti giochi interattivi), il Natural History Museum per i suoi dinosauri in movimento (perche’un solo bambino capace di resistere a questi giganti preistorici che sembrano prendere vita davanti ai suoi occhi) e il  Royal Observatory con una sezione dedicata ai bambini per far provare loro irresistibili esperimenti astronomici.

Non solo attivita’ educative: Londra offre innumerevoli possibilita’ per dar spazio ad un sano e spensierato divertimento: non potete dire di essere stati nella capitale britannica senza un giro sul mitico London Eye (Westminster Bridge Road), probabilmente uno dei piu’ riconoscibili simboli della citta’ insieme al Big Ben. Questa spettacolare ruota panoramica costruita nel 1999 e’ alta ben 135 metri, ovviamente la consigliamo solo a bambini che non soffrono di vertigini!

I parchi offrono degli eccellenti parchi giochi, quelli con le attrezzature migliori sono sicuramente: Battersea Park, Coram Fields, Holland Park, Hyde Park (non perdete il parco giochi aperto per commemorare la Principessa del Galles – Lady D.), Kensington Gardens, Regent’s Park, St.James Park e Primrose Hill. Tante le attivita’ organizzate per i piu’ piccoli nel periodo natalizio, ma in ogni stagione la citta’ e’ ricca di eventi e spettacoli dedicati ai piu’ piccoli, per questo prima di partire non dimenticate di visitare questi interessantissimi siti gestiti dall’Ufficio del Turismo di Londra: www.londontown.com  e www.kidslovelondon.com, qui troverete tutti gli aggiornamenti e le informazioni utili sulla citta’ e le sue attrazioni a misura di bambino.

Roma 

La dolce vita, Fellini, Alberto Sordi, Anita Ekberg nella fontana di Trevi… Roma e’ tutto questo e molto di piu’: al di là del fascino di visitare quello che un tempo era il più importante centro politico e culturale del mondo allora conosciuto, la città eterna offre tantissime alternative per soddisfare le aspettative dei bambini più esigenti. Una tappa obbligata è senza dubbio il museo dei bambini Explora, dove i vostri figli saranno protagonisti di scene di vita quotidiana per giocare e apprendere cosa succede nel mondo dei grandi – dall’ufficio postale, allo studio televisivo.

Immerso nel verde di Villa Borghese c’è un eccezionale ambiente appositamente pensato per i bambini: la Casina di Raffaello è una ludoteca gratuita che permette ai genitori di riposarsi, mentre i propri figli leggono, dipingono o si divertono nel parco giochi attiguo che comprende una casetta in legno, un percorso mobile attrezzato e una fisarmonica gigante che si può suonare con i piedi.

In Villa Torlonia si trova invece Technotown, un villino medioevale restaurato che dal 2006 è dedicato ai ragazzi e ai bambini (dagli 8 anni in su). Qui si potranno sperimentare nuove emozionanti tecnologie, fare tante esperienze ludico-didattiche e giochi interattivi, come la macchina del tempo che portera’ i vostri figli alla scoperta di antichi luoghi della città di Roma.

Per gli amanti del cinema da non perdere è il Cinema dei Piccoli – anche questo a Villa Borghese – che propone ogni giorno proiezioni dedicate al mondo dei più piccoli a costi contenuti. Il cinema è a misura di bambino ed è infatti il più piccolo del mondo. Se invece i vostri figli al cinema preferiscono il teatro, a Roma ce n’e’ uno dedicato proprio a loro: il teatro verde programma ogni pomeriggio spettacoli teatrali per bambini e organizza anche laboratori ed eventi.

Insomma, di divertimento per tutta la famiglia in queste città ce n’è parecchio. Ma se le vostre vacanze saranno a casa, allora preparatevi comunque a farvi quattro risate tutti insieme con Madagascar 3. Buone feste!

Scrivi un commento