Malattie che disturbano il sonno: asma e riniti possono nascere in camera da letto

In base ad uno studio, pubblicato sulla rivista medica PloS One, è stato dimostrato che alcuni composti chimici, i cosiddetti PEG (polietilenglicoli), possono essere causa di asma e riniti allergiche nei bambini. Di solito questi composti chimici, sono usati come solventi nelle vernici e presenti anche in alcuni detergenti per la casa.

L’autore dello studio, Carl-Gustaf Bornehag della Karlstad University, in Svezia dichiara: “Lo studio ha dimostrato per la prima volta che la concentrazione di PEG nell’aria della camera da letto era legata a un incremento del rischio di asma, rinite ed eczema nei bambini”.

Lo studio ha esaminato 198 bambini in età prescolare affetti da asma allergica o altre forme di allergia che sono stati messi a confronto con altri 202 bambini perfettamente sani. Sono stati prelevati dei campioni di aria dalle rispettive camerette dei piccoli e accertata l’eventuale presenza e la concentrazione di questi composti chimici.

L’autore della ricerca sostiene: “L’incremento del rischio di allergie variava tra il 50 e il 180%. Inoltre è risultato che una concentrazione più elevata di PEG nell’ambiente interno era associata anche alla presenza di anticorpi IgE contro gli allergeni del gatto, del cane e della polvere nei bambini”. Dunque la presenza nell’aria di questi composti, potrebbero favorire diverse forme di allergie nei bambini.

Il consiglio di Bornehag è quello dunque di prestare attenzione ai detergenti che solitamente si usano per la pulizia delle camerette dei più piccoli, e soprattutto al tipo di vernice usato nella pittura delle pareti delle stanze.

[nggallery id=159]

Immagini:
pittorifamosi.it
gianlucacolori.it
ideearredamento.com

Postato in: Nanna

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/