Da 10 marzo 2011 0 commenti Leggi tutto →

Mamme, restano a casa dal lavoro se il numero dei figli cresce

ADV

Ecco ancora una volta si parla di mamme e lavoro e anche questa volta le prospettive non sono rosee! E’ di qualche ora la notizia, apparsa su corriere.it, che evidenzia come sempre più mamme restano a casa dal lavoro se il numero dei figli cresce! E indovinate un po’ chi c’è agli ultimi posti della classifica Europea? … Ebbene sì… l’Italia è seguita solo da Malta, dunque penultimo posto in classifica per noi mamme italiane!

Tutto ciò in realtà non è una grandissima novità! Si sa da sempre che una donna difficilmente riesce a conciliare lavoro e famiglia, soprattutto in questi ultimi anni visto che l’assistenza alla famiglia viene sempre più a mancare, e soprattutto se in famiglia non ci si ferma a un figlio soltanto. Ma non è tutto perché pare, dall’indagine fatta dall’Eurostat, che in realtà l’occupazione femminile sia scesa un po’ in tutti i paesi Europei, cioè le donne lavorano meno degli uomini o che addirittura nemmeno cercano un lavoro. Anche se sembra che in paesi come l’Olanda, la Finlandia e l’Ungheria il fatto di avere più figli in realtà dia l’imput alle giovani madri di ritornare più agguerrite sul posto di lavoro, forse perché ben supportate dalla famiglia (nonni e zii) per la cura dei bambini!

E gli uomini invece? Sembra che, per gli uomini le cose viaggino al contrario nel senso che più sono i figli a carico e più cresce il tasso di occupazione. Ancora una volta sembra che sul mondo del lavoro si prediliga l’uomo.. in fondo non c’è rischio che vivano una gravidanza e dunque assenza dal lavoro per giusta causa o no?!

Voi cosa ne pensate? Siete tra quelle donne che dopo aver avuto il secondo figlio ha lasciato il lavoro per seguire la famiglia e i figli o vi siete inventate qualcosa che vi abbia dato l’opportunità di conciliare entrambe le cose?

Immagini:
donnamoderna.com

Scrivi un commento