Da 30 novembre 2011 0 commenti Leggi tutto →

Medicare il cordone ombelicale

ADV

Il cordone ombelicale è l’organo che unisce la mamma al neonato, consentendogli la crescita nella vita intrauterina.

Dopo la nascita, il cordone viene reciso e rimane un moncone di pochi centimetri, che man mano si essicca, fino a cadere entro sette/dieci giorni.
Consultate il pediatra solo se il moncone non cade entro il trentesimo giorno o la cute è arrossata o se fuoriesce del sangue.
La medicazione del cordone ombelicale è una di quelle cose che le mamme eseguono con paura e con mille dubbi. Anche io rientro in quelle mamme, che hanno sempre avuto mille incertezze in questa delicata operazione.
Sono paure infondate, con queste manovre non si rischia di fare male al neonato.
Se capita che il piccolo pianga non è quasi mai per il dolore, ma per il freddo che può sentire quando si usa il disinfettante.
La pulizia va effettuata almeno quattro, cinque volte al giorno con garze sterili.
Per evitare infezioni bisogna stringere delle garze sterili alla base del moncone.
Poi si deve coprire il moncone con una garza sterile asciutta ed infine mettere una rete elastica.
Una volta che il moncone cade, bisogna comunque continuare a disinfettarlo per qualche giorno.
Non dimenticarsi di piegare il pannolino in modo che il moncone rimanga sotto di esso e si mantenga, così, sempre asciutto.
Inoltre è consigliabile fare il primo bagnetto dopo la caduta del cordone ombelicale, circa tre giorni dopo. Si sconsiglia di non fare prima il bagnetto solo perché potrebbe ritardare la caduta di esso.

E voi come vi siete comportate? Avete avuto timore? Raccontateci la vostra esperienza

Immagini : medicina360.com

 

 

Postato in: Bambino

Scrivi un commento