Da 18 luglio 2011 0 commenti Leggi tutto →

Milano: azzerato il cda di Milano Ristorazione

ADV

Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha azzerato venerdì scorso il cda di Milano Ristorazione, e ha revocato anche l’incarico ai rappresentanti dell’amministrazione in Amat (Agenzia milanese Mobilità e Ambiente) e in Aler. Per quanto riguarda la municipalizzata che gestisce principalmente le mense delle scuole milanesi, preparando 95mila pasti al giorno, è stata revocata la nomina del presidente Roberto Predolin e dei quattro componenti del cda: Michele Carruba, Liliana Bognini, Simone Crolla e Alberto Regazzini.

E’ facoltà del nuovo sindaco infatti revocare entro 180 gorni dal suo insediamento le nomine di carattere fiduciario, quali sono quelle delle controllate pubbliche.

Milano Ristorazione raccoglie circa 4mila lamentele ogni mese; le proteste dei genitori tramite i rappresentanti delle commissioni mensa duravano da tempo e riguardavano soprattutto la qualità e la provenienza degli alimenti serviti nelle scuole milanesi.

Tramite un bando si arriverà entro il 10 settembre alle nuove nomine, e si farà in modo di premiare “i meriti sul campo”, come afferma il direttore generale di palazzo Marino, Davide Corritore. Ma Predolin e gli altri revocati sono già pronti a ricorrere al Tar.

In famiglia noi siamo in tre su quattro a mangiare tutti i giorni o quasi con i piatti serviti da Milano Ristorazione. E possiamo solo augurarci che con questo cambio ai vertici la qualità degli alimenti migliori e che vengano rispettate le clausole previste dal contratto per la preparazione dei pasti (alimenti a chilometro zero e in una certa percentuale provenienti da agricoltura biologica).

Siamo (anche) quello che mangiamo, per questo vogliamo mangiare sano, anche e soprattutto a scuola.

Immagine: www.ilfattoalimentare.it

Fonti: milano.corriere.it; milano.repubblica.it

Scrivi un commento