Da 13 febbraio 2011 3 Commenti Leggi tutto →

Mio figlio parla da solo: mi devo preoccupare?

ADV

Io non so voi ma a me capita sempre più spesso di ritrovare la mia piccola, tre anni da poco compiuti, che parla da sola con le sue bambole, davanti allo specchio o mentre è nel suo lettino prima di addormentarsi! Sembra che se la canti e se la suoni da sola :D! All’inizio mi sono proprio chiesta se dovevo cominciare a preoccuparmi ma in realtà sembra essere normale verso i 3-4 anni e che è una fase passeggera che appartiene alla crescita dei piccoli!

In questo periodo ha infatti inizio la fase del cosiddetto “monologo egocentrico” o “pensiero ad alta voce” che non è destinato a un interlocutore e non ha finalità comunicativa ma che è una tappa molto importante dello sviluppo cognitivo infantile. Il bambino potrebbe parlare da solo in diversi modi:

  • ripetendo sillabe e parole semplicemente per il gusto di parlare e sentirsi parlare;
  • ad alta voce solo per se stesso senza l’intenzione di essere ascoltato da qualcuno;
  • da solo ma in presenza di altre persone al fine di suscitare genericamente la loro attenzione.

Dunque sentire il bambino che parla da solo a quest’età è del tutto normale e non deve allarmare: coincide con la fase della sua maturazione linguistica e cognitiva e, col passare del tempo, questa abitudine si attenuerà in modo spontaneo. Tuttavia se in casa o all’asilo, gli stimoli linguistici sono scarsi o inadeguati, il piccolo potrebbe ricorre al monologo proprio al fine di compensare questa mancanza. Dunque sin dalla comparsa delle sue prime sperimentazioni verbali, è fondamentale “rispondere” al bambino in modo adeguato, dedicandogli la giusta attenzione, avendo cura di dimostrare interesse per i suoi sforzi e i suoi progressi ed evitando, al contrario, di manifestare fastidio o impazienza.

E i vostri bambini hanno vissuto questa fase? Vi siete preoccupati o vi divertiva sentirli parlottare da soli o con i loro “amici”?

Fonte: “Bimbisaniebelli”

Immagini:
corbisimages.com

3 Comments on "Mio figlio parla da solo: mi devo preoccupare?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. rita scrive:

    Buon giorno anche mio figlio che ha 4 anni e quattro mesi si parla spesso da solo, fa delle vere conversazioni.
    Il pomeriggio qando torna a casa ripete tutto quello che è successo alla scuola materna, tutto quello che le maestre e le bidelle gli dicono.
    Frasi del tipo devi ingoiare quello che hai in bocca, il pranzo è finito hai mangiato un sacco, devi colorare bene, oppure bene hai fatto un bel disegno ecc,,,,
    Devo confessarvi che mi sono preoccupata molto, mi è stato detto che è normale.
    Anche la sera prima di addormentarsi lo fa.
    E’ un bambino che ha una memoria straordinaria basti che ascolti poche volte una canzone e la canta subito con la giusta melodia.
    Sa contare fino a trenta, ripete a memoria le lettere dell’alfabeto e inizia a riconoscrle a salti.
    Ha iniziato a parlare tardi a tre anni ha iniziato a strutturare le frasi prima diceva solo parole singole e adesso parla troppo.
    Quando andiamo a mangiare fuori riconosce il tavolo dove si era seduto la volta precedente e pretende di sedersi anche se c’è gente, ordina direttamente la pizza e quando ha finito ordina anche il dolce.
    un bacio a tutti.
    Se qualcuno mi risponde mi fa piacere.

    • Paola scrive:

      ciao … i miei figli invece non parlano molto di ciò che accade all’asilo o a scuola… la più piccola però durante i suoi giochi a voce alta… imita molto le maestre ed ogni tanto se ne esce con frasi del tipo… “se non la smetti ti metto in castigo”! Una volta invece, mentre giocava con le sue bambole l’ho sentita che diceva: “Basta, io proprio non ce la faccio più!!!” … questa è una mia frase… 0_o

  2. Monica_dreams scrive:

    Io credo che tutti i bambini attraversino questa fase del parlare da soli. Lo fanno nel gioco solitario. Parlare con le bambole, con le macchinine, con le costruzioni etc…è un po’ anche imitare l’adulto. Parlare con le bambole: metterle sedute, darle da mangiare, rimproverarle…lo possono vedere all’asilo…cantare la ninna nanna prima di dormire alla bambola potrebbe rispecchiare la ninna nanna di noi mamme…anche mia figlia parla da sola, soprattutto quando gioca…consideriamo che per i bambini ogni cosa diventa un gioco…io mi diverto a guardarla e mi metto pure a ridere…

Scrivi un commento