Moda bambino: le collezioni a Pitti Bimbo

ADV

Come promesso, eccoci  nuovamente a parlare di Pitti Bimbo e a raccontarvi, con l’aiuto di qualche fotografia, alcune delle tante novità presentate per la stagione 2012 / 2013. Abbiamo visto linee per bimbe romantiche e per ragazze attente al look, capi comodi e robusti per maschietti che non disdegnano di essere trendy. Il mondo della moda per i bambini subisce comunque gli influssi delle tendenze riferite ai grandi. La ricerca dei materiali e la cura nel confezionamento e nella realizzazione caratterizzano sia le collezioni moda dei grandi che quelle dei più piccoli.

Un esempio di quanto ho appena affermato? La produzione ADD è costituita anche per la linea junior da capi leggerissimi (per l’utilizzo della parte più pregiata della piuma),  dall’elevata performance tecnica e dalla qualità estetica. Ecco qualche esempio di modelli.

 

A Pitti Bimbo sono state presentate anche le linee di accessori. Abbiamo già visto il lancio della collaborazione di Naturino con Swarovski, vediamo ora delle calzature più sportive ma nello stesso tempo “modaiole” e curate nei dettagli: sono le sneakers D.A.T.E. 

La collezione D.A.T.E. KIDS è progettata all’insegna della praticità e sviluppata su una vasta scelta di modelli con diverse  combinazioni di materiali e anche di colori: bluette e arancio, con pennellate di magenta e smeraldo, si mescolano ai più classici grigio e blu navy. E per le ragazze ecco  anche le fantasie leopard e flower effetto vintage.

 

A Pitti Bimbo non ci sono solo sfilate e presentazioni di collezioni. Come ogni evento mediaticamente importante, anche Pitti è accompagnato da un corollario di altri appuntamenti, legati all’ambito moda, anche benefici.

Uno di questi eventi si è svolto all’internno del Teatro Lorenese nella Fortezza da Basso e ha visto come protagonisti le Pigotte Unicef e il brand Simonetta, da 50 anni leader nell’abbigliamento di classe per bambini. Simonetta ha adottato 500 Pigotte, le famose bambole di pezza grazie alle quali sostenere i bambini dei paesi in via di sviluppo e le ha vestite con abiti su misura, creati e realizzati con i tessuti più preziosi dell’archivio storico dell’azienda di Jesi. Presenti all’evento erano anche Camilla Filippi e Beppe Fiorello, che ha improvvisato una simpatica asta delle bambole, il cui ricavato servirà a  salvare la vita a 70 bambini. Quando anche la moda contribuisce al bene per i più piccoli!

Con questa bella notizia termino la mia carrellata. Buona giornata a tutte!

Fonte:

pittimmagine.com

fashionmag.com

adddown.it

date-sneakers.com

Scrivi un commento