Musica in gravidanza

ADV

La musica accompagna le grandi emozioni, è strumento efficace per diradare l’ansia e lo stress emozionale della mamma (che può agire in modo negativo sul feto). La scienza ha studiato, in tempi recenti, l’interazione tra musica e bambini.

In molti casi ci si è spinti ad indagare gli effetti dell’ascolto musicale persino prima della nascita, diffondendo le note attraverso la pancia delle gestanti.
Il feto nell’ utero inizia a percepire i rumori già dalla diciottesima settimana, poco dopo la ventesima settimana è in grado di percepire i suoni con lo scopo di sviluppare l’ udito stesso nel corso della gravidanza; infatti, durante i nove mesi il bambino è ” travolto “da molti suoni: il battito del cuore della mamma, , lo scorrere del sangue nella placenta.

Molti studi hanno confermato che la musica favorisce uno stato di benessere limitando lo stress; fondamentale sia per la mamma che  per il bambino; l’ ascolto della musica favorisce il rilassamento, regolarizzando il battito cardiaco e la pressione sanguigna, contrastando le tensioni.

Nella Slovacchia orientale, a Kosice Saka, un ospedale all’avanguardia ha avviato circa due anni fa un programma sperimentale. Nella nursery, i bambini appena nati indossano delle cuffie ad alta fedeltà, attraverso le quali ascoltano beatamente lievi melodie. Questo li aiuta a superare lo stress della nascita, favorendone la capacità di comunicazione e di apprendimento.

La musica diffusa riguarda vari generi, anche se prevale la classica, e i neonati indossano le cuffie per cinque sessioni giornaliere, di 20 minuti ciascuna: I bambini di due o tre giorni di vita sottoposti all’esperimento hanno ascoltato musica in cuffia mentre erano addormentati. Contemporaneamente venivano misurate le loro risposte encefaliche. Lo studio ha evidenziato la dote innata del cervello umano di reagire alla ritmica musicale, individuando le battute in sequenze sonore ritmiche, percependo le variazioni e in molti casi arrivando ad anticipare le note.Già dopo il primissimo vagito il neonato apprezza e “comprende” l’armonia di Mozart, Schubert e Chopin.

Altri studi hanno dimostrato che una progressiva e corretta esposizione alla musica non solo dona benessere e serenità al bambino, ma lo predispone maggiormente allo sviluppo del linguaggio anche verbale, e all’apprendimento.

Ed a proposito di musica ed è appropriato “musica per la vita” voglio segnalarvi la nuova iniziativa del coro delle vocinove, i cori delle mamme in dolce attesa, che si esibiscono sabato primo maggio a milano in un concertino di dimostrazione del lavoro  fatto dalle future mamme. Subito dopo una merenda per tutti. E’ un’esperienza bellissima da fare durante la gravidanza sia come preparazione al parto che per rilassarsi. L’idea e’ di Giovanni Casanova, direttore di coro e musicoterapeuta.

Immagini:
italiadonna.it
spinta.it
medialibero.it

Scrivi un commento