Da 22 gennaio 2013 2 Commenti Leggi tutto →

Narhinel: l’indispensabile kit per i lavaggi nasali

ADV

kit-aspiratore-nasale-narhinel

Eccolo è arrivato! Il pacco con il kit per i lavaggi nasali della Narhinel. Eh si… ho avuto la fortuna di fare da tester per i prodotti Narhinel ovvero:

  • Soluzione fisiologica monodose da 5ml
  • Aspiratore nasale
  • Ricariche monouso

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, ebbene questo è l’ABC per ogni genitore alle prese con un neonato raffreddato con il nasino chiuso.

Perchè, come si fa a “soffiare il naso” di un bambino che non è in grado di soffiare!?!?
Eppure, fin da subito, tutti (il pediatra, le puericultrici, le altre mamme) vi metteranno in guardia sulla pericolosità del muco che “spinge” e rischia di sfociare in otite o in problematiche respiratorie più serie.

Ecco una breve se descrizione del kit:

Soluzione monodose:

Si tratta di flaconcini da 5 ml di soluzione fisiologica che può essere usata per aerosol oppure direttamente per il lavaggio nasale del neonato. Si spruzza l’acqua in una narice e poi nell’altra, in modo da ammorbidire il muco e permettergli la fuoriuscita dal naso.

La soluzione monodose comunque secondo me diventa davvero indispensabile soprattutto quando siete fuori casa e dovete fare una aspirazione veloce perchè il vostro pupetto ha il naso completamente chiuso e per esempio non riesce a fare il suo solito riposino nel passeggino…

Aspiratore nasale:

Non sempre è sufficiente ammorbidire il muco, spesso serve proprio “estrarlo”. Sarebbe così comodo dire al vostro piccolo “soffia!”. Purtroppo, per quello bisogna aspettare almeno l’anno e mezzo, se non due (per mia esperienza personale). Quindi, ecco che entra in scena l’aspiratore nasale, con beccuccio, tubicino flessibile ed impugnatura ergonomica. L’idea potrebbe farvi inorridire, ma sappiate che anche per i più schifiltosi non c’è niente di disgustoso… si aspira tramite una bocchetta di aspirazione e, grazie al beccuccio morbido con filtro e al tubicino, il muco viene assorbito. Il beccuccio morbido rende inoltre più sicura l’aspirazione per il vostro bimbo che non starà proprio fermissimo durante l’operazione, quindi non rischiate di ferirlo accidentalmente, come potrebbe capitarvi con una siringa priva dell’ago. Prima di diventare pratici, efficienti e rapidi vi ci vorrà un pochino di pratica, ma non scoraggiatevi!

Ricambi:

ogni aspirazione il beccuccio morbido va cambiato (è un pò l’equivalente del fazzoletto usato).

La mia opinione sul prodotto:

Questo kit l’ho sperimentato con il mio primo figlio e non ho più smesso di utilizzarlo, tant’è che quando il mio primogenito era già più grandicello andava da solo a prendere “lo spiro”, per fare l’aspirazione nasale e ora che c’è un fratello minore si offre sempre volontario per aspirare…

 L’ideale è fare in modo che i lavaggi nasali diventino una specie di rituale, o anche un gioco. Per esempio potete strappare una risata usando l’aspiratore per soffiare sul viso del vostro bimbo (effetto assicurato!) prima di aspirare in modo che prenda confidenza con l’oggetto e che non ne sia intimorito. Quando è un pò più grandicello potete farglielo sperimentare su un pupazzetto e ricordargli di soffiare durante l’operazione in modo che pian piano impari ad associare il gesto corretto.

Il mio bimbo più grande tuttora passa in rassegna con sguardo indagatore i suoi amici del letto sospirando “poverino ha il naso chiuso”, “qui ci vuole lo spiro”, dopodiché arraffando il primo malcapitato lo sottopone ad una estenuante seduta di lavaggi nasali corredata da esortazioni tipo “soffia!” e “passa subito!!”….tant’è… meglio il pupazzo del fratellino…

In ogni caso, è bene ricordarsi che il lavaggio nasale va fatto non tenendo il bimbo sdraiato a pancia in su perchè altrimenti l’acqua finisce nella gola e dà un senso di soffocamento!! Si può fare in posizione seduta o comunque sdraiati a pancia in giù in modo che l’acqua spruzzata nel naso possa fuoriuscire.

Per la mia famiglia in poco tempo questo rituale del lavaggio del naso è talmente diventato parte integrante della routine, come il cambio del pannolino, il vestirsi, che quando ho smesso di farlo con il grande mi sembrava sempre di aver dimenticato qualcosa!

Risultato: prodotto promosso al 100% assolutamente indispensabile!

Foto: www.nanna.www.blogmamma.it

Articoli consigliati

2 Comments on "Narhinel: l’indispensabile kit per i lavaggi nasali"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. laura scrive:

    molto comodo l’aspira-muco, libera subito il nasino

  2. Mariangela scrive:

    La naso tortura…è sempre una scocciatura ma è necessaria….se la si trasforma in un gioco a cui possono partecipare i bambini l’atmosfera si rilassa….e i risultati si vedono…nasi liberi e risate!

Scrivi un commento