Da 11 gennaio 2013

Navigare Sicuri

Internet e i giovani. Non possiamo ignorare questo legame così stretto.  I nativi digitali sono nati nell’era di Internet, lo affrontano con una dimestichezza innata e nella maggior parte dei casi non possono farne a meno. Sono così legati a questa tecnologia che spesso non ne sanno valutare le conseguenze. Ecco perchè è importante che genitori ed educatori siano in grado di accompagnare i bambini e i ragazzi nell’utilizzo di questo mezzo.

Sono ancora troppi i genitori che non seguono i propri figli quando navigano in rete, o che addirittura non sanno come si fa… Internet rischia di essere bollato dalla generazione adulta solo come una fonte di pericoli o di essere sottovalutato.

Basterebbe, invece, imparare insieme, grandi e piccoli, a capirne i rischi, e ad apprezzarne l’utilità, oltre che ad avere il giusto distacco verso questo mezzo.

E’ necessaria un’educazione a Internet e proprio in questo ambito nasce il progetto Navigare Sicuri di Telecom.

Navigare Sicuri, giunto alla terza edizione, è un progetto rivolto ai bambini e ai ragazzi e ai loro educatori e genitori. Ogni edizione ha visto un susseguirsi di momenti pensati apposta per bambini e ragazzi e altri momenti aperti agli adulti.

Il progetto è stato pensato per due categorie di giovani:

  • i bambini dai 5 ai 10 anni di età, coloro che iniziano ad interagire con Internet. Il progetto è stato pensato per loro con lo scopo di aiutarli a muoversi nella rete senza fare errori. Hanno, quindi,  imparato  a proteggere i dati personali, a comunicare le situazioni rischiose e a dialogare con gli adulti.
  • i ragazzi dagli 11 ai 18 anni, che hanno maggiore dimestichezza col web, ne sono i maggiori fruitori e i più esposti ai pericoli. I temi proposti per i ragazzi sono quelli relativi ai rischi che possono correre approcciando la Rete in maniera disinvolta e poco critica.

Il tour 2012 – 2013 

 

Anche la terza edizione di Navigare Sicuri è dedicata alla fascia d’età più delicata per il rapporto con Internet, quella dagli 11 ai 18 anni.
Il tour, iniziato a Bari e proseguito a Trieste nel mese di dicembre, continuerà per i prossimi sei mesi del 2013.
In tutto avremo 10 tappe che toccheranno 10 città italiane.
Ogni tappa, della durata di 5 giorni, coinvolge le scuole cittadine  grazie a laboratori di edutainment rivolti agli studenti la mattina ed aperti al pubblico nel pomeriggio.
La conclusione dei giorni di lavoro è segnata dall’ incontro plenaro in cui esperti del settore interagiscono con i ragazzi sui temi del progetto.
In ogni incontro plenario, oltre ai relatori istituzionali e partner del progetto, come Save the Children, il Generale Rapetto e Fondazione Movimento Bambino, interviene uno special guest che approfondisce con la propria testimonianza un aspetto di una o più tematiche.
Quali sono le tematiche affrontate in questo tour?
Dopo aver visto i pericoli legati al cyberbullismo, al furto d’identità e all’adescamento, quest’anno si parla di sexting, dipendenza da internet e legalità.  
 

Le tappe del tour: 

 

Vediamo insieme le tappe del progetto. Vi ricordiamo che sul sito di Navigare Sicuri potrete guardare i video degli incontri.

Scrivi un commento