Neonati in auto, cosa non fare

ADV

La nuova vita di mamme e papà con un neonato in casa è tutta una scoperta. Bisogna mettere in conto anche tanti errori. Come ci si comporta ad esempio quando si viaggia in auto con il bebè? Ecco cosa non fare per permettere al vostro piccolo tesoro di viaggiare in assoluta sicurezza.

  • sistemarlo in auto con una navicella non omologata per il viaggio. Non è sufficiente legarla alle cinture in qualche modo: deve essere ben ancorata con i ganci che sono in dotazione solo nelle navicelle omolgate
  • posizionare la navicella con la parte della testa vicina alla portiera. Una navicella omologata deve essere posizionata con la parte dove appoggia la testa del piccolo verso il centro dei sedili.
  • viaggiare con l’ovetto non collocato contro il senso di marcia: i muscoli del collo dei neonati non sono sviluppati a sufficienza per reggere la testa e proteggere le vertebre cervicali da un eventuale colpo di frusta da impatto.
  • posizionare l’ovetto sul sedile davanti senza aver disattivato l’airbag. L’apertura dell’airbag in caso di forte impatto può creare serissimi danni
  • decidere di prendere in braccio il piccolo durante il viaggio perchè piange o perchè ha bisogno di essere allattato: l’abbraccio della mamma non è sufficiente per proteggerlo in caso di incidente. Fermatevi e consolatelo, coccolatelo, allatatelo. Poi, però, quando ricomincia il viaggio, rimettetelo nel seggiolino o nella navicella omologata.
Questi sono gli errori da non commettere assolutamente. Non fatevi ingannare dall’idea che nei tragitti brevi si possa evitare di stare attenti alla sicurezza dei vostri piccoli. I viaggi in città sono molto più pericolosi di quelli lunghi…

Scrivi un commento