Non rimanere incinta: il pillolo, un fallimento!

ADV

coppia-si-tiene-per-mano

La sperimentazione del farmaco anticoncezionale per i maschietti sembra si sia conclusa con un fallimento a causa degli effetti collaterali riscontrati. E’ la conclusione a cui sono arrivati gli scienziati dell’Università di Muenster (Germania) che hanno seguito la sperimentazione del farmaco anticoncezionale per l’uomo.

Lo studio è iniziato nel 2009, con il sostegno dall’OMS (l’Organizzazione Mondiale della Sanità), ha  coinvolto nella sperimentazione del farmaco otto Paesi e 400 volontari di età compresa tra i 18 e i 45 anni e si è concluso nel mese di marzo.

L’anticoncezionale somministrato per iniezione ha causato tra gli effetti indesiderati un aumento di peso, acne, accentuazione della libido e anche depressione per un uomo su dieci. L’iniezione praticata ogni otto settimane era a base di testosterone, e lo scopo era bloccare la produzione di sperma.

I risultati dello studio, attesi per ottobre di quest’anno, non colmano aspettative e speranze, per questo la formulazione di questo anticoncezionale risulta inadeguata. Secondo il dott. Zitzmann, che ha seguito lo studio, non sarà possibile ottenere un pillolo prima dei prossimi cinque anni e si dovrà ricominciare da zero.

 

Scrivi un commento