Normativa per i passeggini: le informazioni da dare

ADV

mamme e passeggini

 

Anche i passeggini e le carrozzine, come accade per i seggiolini, hanno una normativa europea che detta ai produttori le regole da osservare: portata massima, tipologia di freni, norme per garantire l’igiene. Ecco ciò che devono seguire le case produttrici e ciò dovremmo verificare anche noi quando procediamo all’acquisto.

Proprio per agevolare la scelta del prodotto e per informare il cliente del suo corretto funzionamento, la normativa indica al costruttore anche le informazioni che deve necessariamente dare all’acquirente. Quali sono? Vediamole insieme.

I passeggini e le carrozzine devono innanzitutto fornire, marchiati in modo indelebile queste informazioni:

  • il nome e il marchio del fabbricante
  • il numero e la data di serie della normativa applicata (in questo caso è la UNI EN 188: 2005)
  • il numero di serie del prodotto
  • le avvertenze

Le avvertenze sono fondamentalmente due. La prima deve essere scritta su passeggino e carrozzina e indica di non lasciare incustodito il bambino. Nella seconda avvertenza troverete scritto qual’è lo spessore massimo del materassino che potrete aggiungere alla carrozzina: il produttore lo indicherà basandosi ovviamente sull’altezza dei bordi della navicella.

Altre informazioni dal fornire sono quelle relative all’acquisto sull’imballaggio e le istruzioni per l’uso. Tutte queste avvertenze dovranno essere tradotte nella lingua del Paese in cui si esporta.

Tutto chiaro ora? Non vi resta che fare un giro nei negozi per l’infanzia e dare un’occhiata ai passeggini che più rispondono alle vostre esigenze!

 

 

 

Fonte:

themommymovement.com

Scrivi un commento