Da 18 settembre 2015 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Nuova Ford C-Max. Alla scoperta di una vera family car

ADV

Nuova Ford C-Max

Come deve essere l’auto ideale per la famiglia? Sicura? Spaziosa? Comoda? Semplice da guidare?  La nuova Ford C-Max si candida ad essere una vera family car e noi di Blogmamma abbiamo avuto la possibilità di testarlo a Lommel in Belgio, insieme a blogger e giornalisti di tutta Europa.

A Lommel, immerso in un bosco, c’è uno dei centri in cui i prototipi Ford vengono messi alla prova: un circuito di 80 km in cui sono simulate tutte le condizioni stradali possibili e immaginabili e zone in cui le auto sono sottoposte ad altri test. Siamo salite anche noi sulle C-Max  ed ecco com’è andata.

Un giorno alla scoperta della nuova Ford C-Max

Nuova Ford C-Max

Ford C-Max: test su strada

Strade sterrate, ciottolati e pavè, strade piene di buche, enormi pozzanghere di fango, nubi d’acqua, curve a gomito e salite e discese da non fare invidia alle montagne russe. Tutto ciò percorso a velocità decisamente sostenuta. A noi è bastato un solo giro, ma i prototipi continuano a girare per 24 ore. Le 80 C-Max che sono state sottoposte al test hanno percorso 730.000 km.

Ford C-Max test drive

 

Ford-C-Max test

Ford C-Max: testi sui materiali

La vita di una family car è dura, molto più dura di quella di un auto di rappresentanza. Chi quotidianamente scarrozza i propri figli, lo sa. Ecco perchè le C-Max sono sottoposte a molti altri test, alcuni dei quali mirati:

  • per verificare l’impermeabilità dei tessuti vengono utilizzati non solo l’acqua, ma tutto ciò che bimbi e genitori potrebbero rovesciare in auto: dal latte alla Coca Cola, dal succo di frutta al caffè. Abbiamo capito che c’è una bella differenza tra tessuti che assorbono subito il liquido versato e quelli di nuova generazione in cui le macchie restano in superficie.

Nuova Ford C Max test sui tessuti

  • la resistenza ai graffi e all’usura viene testata grazie a macchinari che simulano lo strofinio di abiti e vestiti e lo sfregamento di borchie e ed eventuali elementi metallici degli abiti
  • una palla pesante dieci volte tanto un pallone da calcio colpendo le parti di plastica rigida ne verifica la resistenza meccanica. 

Ford C-Max: immedesimarsi negli utenti più problematici

Concepire un’auto per la famiglia significa tenere conto di tutti i suoi possibili componenti. Oltre al costante lavoro per rendere sempre più sicuro il viaggio dei bambini in auto, gli ingegneri e i progettisti Ford cercano di immedesimarsi nelle categorie di utenti che hanno bisogno di particolari attenzioni. Anche noi, come loro, abbiamo provato ad indossare il kit che simula la condizione di donna incinta, della persona anziana e il guanto che trasmette tremolio alla mano come accade per chi soffre di morbo di Parkinson.

Ford C-Max guanto

 

Se dal punto di vista dei test la nuova C-Max ha passato l’esame come auto family friendy, quali sono le caratteristiche che possono renderla l’auto ideale per le mamme?

Ford C-Max: le caratteristiche che piacciono alle mamme

Active Park Assist (ovvero, come parcheggiare senza mani)

Niente più problemi di parcheggio: lui trova lo spazio dove parcheggiare e segnala cosa fare. Via le mani dal volante, possiamo pensare solo ad accellerare , frenare e cambiare marcia.

Active City Stop: la frenata di sicurezza

Una distrazione può capitare a tutti, soprattutto quando si guida nel traffico e si ha nell’abitacolo una serie di bambini che parlano, fanno domande, piangono, ridono. Avere un dispositivo che entro i 50 km/h attiva automaticamente la frenata aiuta.

Cross Traffic Alert

Uscire in retromarcia dai parcheggi di supermercati, scuole, centri commerciali non è semplice. Ci sono da tenere d’occhio molte variabili. Cross traffic alert avvisa con luci e suoni se una macchina sta arrivando.

Hands Free Tailgate

Le mamme hanno sempre bisogno di più di due mani. Il sistema Hands Free Tailgate permette di aprire e chiudere il bagagliaio dell’auto senza mani.

Aggiungiamo a tutto ciò una buona dose di spazi e cassetti dove riporre le mille cose che servono a mamme e bambini durante i tragitti in auto e le ormai indispensabili prese USB e potremmo essere soddisfatte, cosa ne dite?

Buona guida!

 

Articoli consigliati

Scrivi un commento