Da 18 gennaio 2010 0 commenti Leggi tutto →

Nuove tendenze per le vacanze di lusso: i servizi per i bambini

ADV

Dopo i campi da tennis, i campi da golf con vista mozzafiato sul mare, e le beauty-farm con trattamenti speciali, l’ultima tendenza nelle vacanze di lusso sembrano essere i servizi per i bambini. Attenzione, però: stiamo parlando di resort di lusso, e quindi non ci riferiamo ad un “semplice animatore” (come quelli nei villaggi “normali”) capaci di intrattenere i nostri piccoli, ma ad una serie di veri e propri servizi mirati per la clientela mini.

Il resort Half Moon a Montego Bay, in Jamaica, per esempio, ha creato un vero e proprio villaggio per i bambini dai 3 ai 12 anni, l’Anancy Children’s Village, e un Teen Club di 460 metri quadri dedicato invece a tutti i ragazzini dai 13 ai 19 anni, con l’immancabile discoteca e una Spa. Nell’Ananacy Village i bambini possono trascorrere tutta la giornata, o solo una parte, con gli animatori, una piscina dedicata esclusivamente a loro e un’area giochi.

Oltre al villaggio e il servizio di baby-sitter personale, il resort ha ideato i Very Important Little Persons Services (V.I.L.P.S.): un benvenuto solo per i bimbi, con bibita gasata e omaggio, oltre ai “servizi della buonanotte” . Questi curiosi servizi consistono sostanzialmente nel far accudire i bambini tra le 18:00 e le 21:00. Un animatore, travestito come uno dei personaggi che popolano il villaggio dei piccoli, arriverà nella loro stanza ed offrirà due tipi di servizi. Lo Sleepy Treat consiste nel servire latte caldo e biscotti quando i bimbi sono già a letto, mentre il Tuck In prevede latte caldo e biscotti, più la lettura di una favola.

Il servizio ha una durata limitata (mezz’ora circa) e costa circa 20€ per due bambini,  per ogni bambino in più è necessario pagare circa 5 €, per un massimo di 5 bambini nella stessa camera. Per i piccoli ospiti interessati solo al latte con i biscotti senza favola della buonanotte, il servizio costa circa 8€.

Foto: Flickr

Postato in: Viaggi

Scrivi un commento