Omaggio alle donne: 100 anni di traguardi!

ADV

 

donna che urla

Come ogni ricorrenza per tanti risalta più il consumismo e l’aspetto superficiale della festa ed in occasione di questa saranno milioni i rami di mimosa offerti per l’8 marzo alle donne e molti uomini si prodigheranno per farle sentire speciali. Aspetti che stridono con i dati Istat secondo i quali 7 milioni le donne italiane tra i 16 e i 70 anni sono state vittime di violenza fisica o sessuale o come il tasso di occupazione femminile che in Italia è tra i piu’ bassi d’Europa.

Sono trascorsi 100 anni da quando, nel 1910, durante il congresso socialista delle lavoratrici di Copenaghen, le donne di 17 Paesi proposero di creare la giornata mondiale delle donne. Le donne in 100 anni hanno raggiunto molti e importanti traguardi, il diritto allo studio ed al lavoro anche se non ancora paritario molte donne hanno ruoli di prestigio e cariche autorevoli, la libertà di scelta nei sentimenti poiché spesso il matrimonio era imposto nonché libertà di scelta nel diventare madre, la libertà di voto e le scelte politiche consapevoli ed il partecipare con personalità ed autorevolezza alla vita del paese .

Anche se sono ancora molto forti e radicate le discriminazioni sia sessuali che sociali sulle donne l’8 marzo non è solo la giornata in ricordo delle 129 operaie che persero la vita in una fabbrica americana ma il traguardo di una consapevolezza ed un identità femminile riconosciuta in una società patriarcale e maschilista.

Grandi donne hanno fatto la storia, guerriere appassionate e coraggiose come Giovanna D’Arco, o donne di levatura morale e spirituale eccezionale come Madre Teresa di Calcutta, e donne che della scienza hanno fatto la loro vita come Rita Levi Montalcini, i traguardi da raggiungere sono ancora tanti ma le DONNE lo sanno che sono un bene prezioso indispensabile per la Ricchezza di un paese!

Scrivi un commento