Da 26 marzo 2011 0 commenti Leggi tutto →

Otiti ricorrenti: forse causa di sovrappeso e obesità nei bambini!

ADV

Sembra da un nuovo studio condotto dai ricercatori della Kyung Hee University di Seoul in Corea, che ci possa essere un collegamento tra ricorrenti infezioni all’orecchio dei bambini e la perdita del gusto con la conseguenza che i bambini mangiano di più e quindi ingrassano. Infatti sembra che i bambini che hanno sofferto di otiti ricorrenti siano più in sovrappeso rispetto a quelli che non hanno avuto questo tipo di problematiche.

In questo studio è stato analizzato il senso del gusto di 42 bambini che hanno soffrivano di otiti e infezioni alle orecchie e di altri 42 bambini sani di età compresa tra i 3 e i 7 anni e ciò che è emerso è che i bambini “malati” facevano molta fatica a distinguere i gusti, soprattutto il dolce dal salato e tra l’amaro e l’aspro. Altro aspetto importante che è stato valutato è che tutti i bambini con infezioni all’orecchio avevano un peso maggiore rispetto agli altri.

I ricercatori tengono a precisare che questo non prova che chi soffre di otiti ricorrenti sia per forza soggetto a soffrire di obesità ma semplicemente che questa malattia possa probabilmente danneggiare i nervi che conducono il segnale del gusto al cervello visto che questi viaggiano proprio attraverso l’orecchio medio. Tutto questo naturalmente è un’ipotesi, altri studi e approfondimenti vanno fatti sull’argomento, ma quello che invece danno per certo i ricercatori è che i bambini con questi problemi mangiano di più!

Il mio ometto è uno di quei bambini che ha sofferto sin da piccolo di otiti ricorrenti, adenoidi e ancora oggi, che ha 8 anni, ancora non ne siamo venuti completamente fuori… In realtà lui è un bimbo un po’ “fuori forma” e pensavo dipendesse dal fatto che fa pochissima attività fisica… ma in realtà non è neanche un bimbo che mangia tantissimo… anzi!

E sui vostri bambini riscontrate queste caratteristiche?

Immagini:
dottoressatognetti.blogspot.com
peoplestyle.it
it.paperblog.com

Scrivi un commento