Passeggini: la normativa per la sicurezza

ADV

passeggino con papà

Abbiamo visto che i seggiolini auto devono seguire una rigida normativa europea per poter essere omologati, ed è molto importante che ci si preoccupi di capire se il seggiolino che stiamo acquistando, o che ci viene prestato, abbia tutte le carte in regola. Lo stesso vale per i passeggini e le carrozzine:  le case produttrici devono seguire delle indicazioni rigide stabilite in ambito europeo.

Vediamo quindi quali sono queste regole, affinchè il nostro acquisto del passeggino o della carrozzina possa essere fatto in tranquillità anche sotto il profilo della sicurezza.

Prima di tutto vediamo le indicazioni  inerenti il peso: la portata massima di un passeggino è di 15 kg, limite che va segnalato. Se il mezzo è dotato di pedana, il peso massimo consentito in questo caso sarà di 20 kg.  Il cestello porta oggetti non deve superare invece i 5 kg.

I passeggini sono divisi in due categorie in base all’età dei bambini: la prima che può trasportare i piccoli da quando sono appena nati fino al raggiungimento dei 15 kg, la seconda che li può trasportare a partire dai 6 mesi.

I materiali devono essere facilmente lavabili per poter preservare l’igiene.

Altro argomento trattato dalla normativa sono i dispositivi di sicurezza, come il freno e il sistema di chiusura.

Per quanto riguarda il primo, il freno deve poter essere azionato con un solo movimento. Il sistema di chiusura invece, deve avere due ganci indipendenti di cui uno con un’ulteriore chiusura di sicurezza.

Nel prossimo post vedremo quali sono le informazioni che dovete trovare segnate sul passeggino e sul libretto istruzioni. Così come il seggiolino ha un’etichetta che è una sorta di carta d’identità, anche per i passeggini i costruttori sono tenuti a fornire tutte le informazioni necessarie per chi li utilizzerà.

Alla prossima allora!

Fonte:

assogiocattoli.it

thegiftofgoodmanners.com

Postato in: bebé a passeggio
Tags:

Scrivi un commento