Peg Perego Book Pop-Up: I nostri primi due mesi insieme

ADV

Trio Peg Perego

Siamo una famiglia diversa da oramai due mesi: più colorata, più numerosa e (ancora )più felice. Io, mio marito Luca e Charlie (il nostro cane) siamo diventati più grandi da quando è arrivato il nostro principe azzurro, Andrea. Già, ora vi posso dire che è tutto vero, la storia del principe azzurro intendo: esiste. 

Di colorito roseo tanto dal farci dire da molti che sembra un bimbo abbronzato, è spesso vestito di azzurro: vorremmo vestirlo multicolor ma per i maschietti non è facile. Non è proprio slanciato come il principe delle favole, è infatti un bimbo paffuto e morbidone, ma ha un sorriso ammaliante.

Trio Peg Perego e Andrea

Il principe Andrea gira il mondo a bordo del suo Peg Perego Book Pop-UP di color rosso passione: tono su tono rispetto alle sue guanciotte e ben in contrasto con gli azzurrini in cui spesso lo avvolgiamo.

Che emozione la prima uscita, lui beato nella sua navicella ed io che passeggiavo appoggiandomi e utilizzando tutta la struttura per trasportare qualsiasi cosa. Grande invenzione la carrozzina signori. Vani e ganci per trasportare e appendere diverse cose, fondamentale.

Andrea nel suo Trio Peg Perego

E’ un bambino molto sorridente e determinato: così come i suoi genitori lui è chiaramente molto più felice quando è in viaggio sulla sua carrozzina/navicella. Lunghe passeggiate al riparo da sole e intemperie, la carrozzina è leggerissima e ha una manovrabilità incredibile.

Talmente leggera che è fondamentale ricordarsi di inserire il freno qualche volta!

Andrea nel suo ovetto Peg Perego

Per brevi tratti ci è capitato di lasciarlo nell’ovetto da auto anche per fare una passeggiata: con la facilità con cui con un click lo spostiamo dall’auto alla struttura di base del Peg Perego Book Pop-Up a volte è più sensato, eviti di svegliarlo, occupi meno spazio e, quando non dorme, è più contento perché si sente più coinvolto.

Andrea è un principe-astronauta: gira sulla sua navicella, viaggia sul suo ovetto. Un po‘ come il piccolo principe a ben pensarci. Sicuramente il protagonista di una favola meravigliosa.

Scrivi un commento