Piccoli cuochi per un giorno a Modena

ADV

Cuochi per un giorno

Se i tuoi figli adorano cucinare non possono perdere “Cuochi per un giorno”, il Festival nazionale di cucina per bambini.

L’appuntamento è per sabato 3 e domenica 4 ottobre a Modena, presso il club la Meridiana (via Fiori 23), dalle 10 alle 20.

In una bellissima villa settecentesca i piccoli cuochi si cimenteranno in piatti succulenti, preparazioni elaborate, gare di abilità e divertenti giochi.

Il Festival “Cuochi per un giorno” giunto alla sua quarta edizione è ideato da Laura Scapinelli e dalla libreria per ragazzi “La Bottega di Merlino” che sempre a Modena organizza tantissimi laboratori ed iniziative per i più piccoli.

Il programma

Cuochi per un giorno  permette ai bambini di giocare, sperimentare e scoprire le loro abilità in cucina. Durante i laboratori ciascun piccolo chef potrà annusare, toccare, dosare, impastare, miscelare, modellare, cuocere e mettersi alla prova, imparando tante cose nuove.

I laboratori costituiscono un’esperienza divertente ma allo stesso tempo formativa, con la possibilità di imparare giocando le regole del mangiar sano.

Ma non aspettatevi improvvisazione né tantomeno poca professionalità.

I laboratori di cucina per i piccoli cuochi sono vere e proprie  lezioni di cucina tenute da importanti chef “stellati”: Franco Aliberti (pastry chef, ristorante Evviva di Riccione), Ascanio Brozzetti (pastry chef, ristorante Le Calandre di Padova), Marta Pulini (chef del ristorante Franceschetta 58 e del Bibendum catering di Modena), Aurora Mazzucchelli (chef del ristorante Marconi di Sasso Marconi), Luca Marchini (chef del ristorante Erba del Re di Modena), Fabrizio Marino (sous chef ristorante Joia di Milano), Loretta Fanella (consulente pasticcera di Livorno), Emilio Barbieri (chef del ristorante Strada Facendo di Modena), Daniele Reponi (il paninaro de “La prova del cuoco”, da Modena), Rino Duca (chef dell’osteria Il grano di pepe di Ravarino, in provincia di Modena) e Stefania Corrado (chef consulente e brand ambassador di Torino).

Nonché ciliegina sulla torta o cacio sui maccheroni, ci sarà una lezione speciale di Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, tre stelle Michelin e secondo ristorante al mondo nella lista dei The World’s 50 Best Restaurants Awards 2015.

Completano il programma del Festival Cuochi per un Giorno gli stand in cui vengono presentati altri modi oltre alla “cucina” per avvicinarsi al mondo del cibo:

  • i laboratori di  fotografia,
  • le ricette in lingua inglese
  • il divertente atelier sulle macchie
  • la libreria golosa
  • gli spettacoli e le storie in cucina con angoli sensoriali e giochi.

Come partecipare

Il prezzo del biglietto varia a seconda delle attività a cui si sceglie di partecipare.

Per gli adulti l’ingresso è a offerta libera a partire da 1 euro, interamente devoluta a Dynamo Camp.

Inoltre, attraverso la loro partecipazione, i bambini aiutano altri bambini: parte del ricavato della manifestazione verrà infatti devoluto a Dynamo Camp, l’unica struttura italiana di Terapia Ricreativa pensata per ospitare bambini affetti da patologie gravi o croniche nel periodo di post ospedalizzazione e/o in fase di remissione dalla cura; qui minori che convivono con la malattia possono praticare attività ludiche e sportive.

Tutte le informazioni e il regolamento si trovano sul sito www.cuochiperungiorno.it.

 

Articoli consigliati

Scrivi un commento