Da 16 settembre 2016 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Pidocchi, l’incubo di ogni mamma …. ad ogni età

ADV

bambino che si gratta la testa per pidocchi

I pidocchi sono un problema che affligge tutte le mammecon figli in età scolare.

Le scuole sono appena iniziate e i miei figli hanno già ricevuto l’avviso. Come ogni anno i pidocchi fanno capolino e quest’anno la scuola dei miei figli ha deciso di portarsi avanti. Seconda circolare dopo il permesso per le uscite, circolare valida per tutte le classi dell’istituto, dall’asilo alle superiori. L’avviso è sempre lo stesso: la pediculosi è un problema, se partissimo tutti con qualche regola rispettata, forse riusciremmo ad arginarla. Sono passati tanti anni da quando i miei figli hanno cominciato il percorso scolastico, ma i pidocchi rimangono un incubo anche per me, mamma di due adolescenti particolarmente capelloni.
Fare il trattamento ed eliminare le uova dalla massa di capelli mossi e lunghissimi che ha mia figlia è uno sport che non auguro a nessuno. Il maschio ha dalla sua il vantaggio del capello corto, ma non è semplice neanche per lui… Vogliamo parlare, poi, di tutto ciò che comporta il post trattamento? Lavaggio di lenzuola e divano come minimo. Quando i figli crescono possono non avere più giochi e peluche da cacciare in lavatrice o da tenere in quarantena nei sacchi della spazzatura, ma il tempo che passano spalmati sul divano è tanto e lavare cuscini e fodera è il minimo che ci tocchi subire.

capelli lunghi da pettinare e incubo pidocchi

Pidocchi, sono sicura che ogni mamma abbia la sua esperienza a riguardo e che ognuna, raccontandola, ve ne potrà parlare come della peggiore seccatura che possa capitare e di un incubo del quale si farebbe volentieri a meno. Ci sono mamme che si sono accorte di avere i figli coi pidocchi il giorno prima di partire per le vacanze, altre che hanno lottato con questi odiosi animaletti per tanto tempo prima di debellarli.

Altre, come me, che hanno sempre sentito le amiche raccontare dell’incubo pidocchi, ma che per fortuna non ne hanno mai avuto a che fare … fino a che il figlio tredicenne non ha cominciato a grattarsi la testa in maniera preoccupante.
A me è capitato proprio così. Sono passata indenne a due cicli di asilo e di scuola elementare e un anno fa, proprio mentre pensavo di aver chiuso con i pidocchi, mi è toccato fare il trattamento al secondogenito, allora tredicenne. Trattamento, disinfestazione, controllo a tutta la famiglia, nonni e cugini compresi (eravamo in vacanza). L’ebrezza di avere a che fare con i pidocchi è toccata anche a me, e per fortuna ha coinvolto il figlio maschio, dal capello corto, e non la sorella!

Da allora, uso trattamenti protettivi (tanto bastano 2 volte a settimana) e ogni volta che ricevo l’avviso della scuola non lo sottovaluto più dicendomi – “Sono ormai grandi, questo è un avviso rivolto a chi ha i figli che fanno l’asilo e le elementari” – ma con un po’ di ferma discrezione prendo da parte gli adolescenti della famiglia e li sottopongo al controllo.

 

Attacco e difesa contro i pidocchi

I pidocchi hanno preso d’assalto la scuola? Niente panico. Con l’aiuto di Hedrin, puoi rapidamente gestire il problema. Hedrin Rapido, a base di Dimeticone e Penetrol, elimina i parassiti in 15 minuti; Hedrin Protettivo ti aiuta a bloccare l’infestazione al primo allarme pidocchi.

Hedrin Rapido e Hedrin Protettivo sono dispositivi medici CE. Leggere attentamente le avvertenze o le istruzioni per l’uso. Autorizzazione del 15/7/2016.

 

pidocchi hedrin banner

Scrivi un commento