Da 19 luglio 2010 5 Commenti Leggi tutto →

Pipistrelli contro le zanzare, in una bat box

ADV

Abbiamo già parlato di rimedi naturali contro le zanzare, e abbiamo anche citato il rimedio naturale per eccellenza, che è il pipistrello: in una sera può mangiare fino a 2mila zanzare, rivelandosi più sano ed efficace di qualunque altro rimedio. Il libro dell’ignoranza sugli animali di John Mitchinson e John Lloyd definisce l’unico mammifero in grado di volare “numeroso, rumoroso, pulitissimo“. Numeroso, perché i pipistrelli costituiscono un quinto di tutte le specie di mammiferi. Rumoroso, perché i suoi stridi raggiungono i 110 decibel, più di una una rockband, solo a frequenze più alte, che noi non possiamo sentire. Pulitissimo, perché dedica ogni giorno un’ora alla toilette, strofinandosi le ali con un olio prodotto dalle ghiandole che ha sul muso.

Sono proprio gli stridi che noi non possiamo udire a dare al pipistrello la localizzazione precisa delle sue prede, zanzare in prima fila. E, sistemando una bat box sul nostro balcone o in giardino, in modo che sia ben visibile, in un luogo fresco, possiamo, con un po’ di fortuna, farcene amico almeno uno. La stagione migliore per esporre la bat box è la primavera, per fare in modo che i pipistrelli la trovino al risveglio dal letargo.

Coop, che ne commercializza un modello che costa 27 €, ha lanciato l’idea con l’obiettivo di tutelare la specie dei pipistrelli, e ha riscosso un inaspettato successo: 12mila casette vendute tra aprile e maggio. Ma se  siete appassionati di fai da te trovate in rete anche le istruzioni per costruire una casetta su misura per i pipistrelli per conto vostro.

Il comune di Buccinasco, in provincia di Milano, è andato oltre, e ha avviato una lotta ecologica alle zanzare, cercando di incrementare la popolazione di libellule (per il giorno) e di pipistrelli (per la notte), e regalando a tutti gli abitanti del comune una bat box da esporre.

Forse è proprio il caso che mi faccia coraggio, e che vinca il timore e l’orrore che queste creature – per l’uomo del tutto innocue – suscitano in me, forse per la loro vaga somiglianza con i topi, forse per le loro abitudini nottambule. Di fronte alla finestra di camera mia se ne era appostato uno, ma io l’ho intrappolato accidentalmente all’interno della zanzariera, riavvolgendola verso l’alto: l’ho scovato diverso tempo dopo, quando, riavvolgendo ancora la zanzariera, il povero animale morto mi è caduto sul davanzale. Salderò il mio debito verso i pipistrelli offrendo loro un alloggio degno, sul mio balcone, ben lontano dalla zanzariera killer. Per i cinesi i pipistrelli portano fortuna, al punto che l’ideogramma fu che li definisce significa anche felicità. Non si sa mai che i pipistrelli ne portino di nuova anche a me, di felicità. Sarebbe senza dubbio molto gradita.

Immagini: derby.gov.uk

e-coop.it

5 Comments on "Pipistrelli contro le zanzare, in una bat box"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. giulio scrive:

    grazie

  2. giulio scrive:

    grazie per le risposte!!!!!!!!!! vedo che siete molto gentili

    • Marianna scrive:

      Ciao Giulio,

      voglio scusarmi se non abbiamo ancora risposto al tuo commento. Cerchiamo di rispondere sempre, ma il fatto è che nel periodo in cui hai scritto tu, abbiamo avuto dei problemi con gli avvisi dei commenti: il sistema non ci avvisava (come dovrebbe accadere) che era arrivato un nuovo commento. E così, il tuo ci è sfuggito…

      L’autrice del post ti risponderà presto 😉

      A presto!

      Marianna

  3. giulio scrive:

    ciao

    volevo farvi alcune domande ai pipistrelli danno fastidio le voci, i rumori e botti di spazzolone?
    io trovo degli escrementi piccoli grigiastri e alcune hanno delle palline bianche sulle punte di che animale sono di geco,di pipistrello o di qualche altro animale?
    poi come si fanno a riconoscere tra quelle di geco o di pipistrello?

    • Livia scrive:

      Sono l’autrice dell’articolo, ma non sono un’etologa, né un’esperta di pipistrelli. Presumo proprio che ai pipistrelli diano fastidio rumori, voci e botti, infatti la bat box va posizionata in alto, in zone non affollate. Non ho invece idea di come si riconoscano gli escrementi di pipistrello da quelli di geco; forse dovresti rivolgerti ad un sito specializzato, dedicato agli animali.

Scrivi un commento