Da 21 settembre 2011 0 commenti Leggi tutto →

Posizione seggiolini: i consigli dell’Onu

ADV

 

Recentemente abbiamo visto come devono essere posizionati i seggiolini e quali posti siano più indicati per far viaggiare in sicurezza  i nostri bimbi. Abbiamo anche detto che è preferibile far viaggiare i piccoli contro il senso di marcia finchè si riesce, perchè sono maggiormente protetti in caso di impatto frontale. Ho scoperto recentemente che anche l’Onu lo raccomanda. Nella bozza che l’Ece-Onu sta stilando riguardo alla regolamento internazionale sulle caratteristiche dei sistemi di ritenuta, c ‘è  proprio questa raccomandazione.

Fino ai quattro anni di vita, lo abbiamo detto, il corpo dei nostri bimbi non è sufficientemente robusto da poter reggere senza problemi  un impatto viaggiando col seggiolino rivolto in avanti. Il problema, però, si presenta quando i bimbi crescono: lo spazio per le gambe viene a mancare e non si riesce a farli viaggiare all’indietro.

Proprio per questo motivo pare che l’Onu sia propenso a raccomandare fortemente di far viaggiare contro il senso di marcia i bimbi almeno fino ai 15 mesi. Gli ovetti, lo sappiamo, possono essere posizionati nei due sensi di marcia senza problemi, ma i seggiolini dei gruppi successivi? Alcuni, di recente realizzazione, lo permettono e tra non molto ne vedremo uno, studiato apposta per permettere di viaggiare con il nostro bimbo posizionato all’indietro il più possibile.

Cominciate a tenere presente che la posizione contro il senso di marcia è la migliore e la più sicura per i bimbi: protesteranno forse, ma avere a cuore la loro sicurezza significa non solo legarli, ma anche posizionarli nella maniera corretta!

Fonte:

mauriziocaprino.blog.ilsole24ore.com

bimbisicuramente.it

allaguida.it

Postato in: bebé in auto
Tags:

Scrivi un commento