Primo figlio: bonus assegno agevolazioni

ADV

L’arrivo di un figlio è un evento straordinario, una meravigliosa rivoluzione che cambierà la nostra vita, la famiglia cresce, e crescono purtroppo le voci nella “agenda spese” della nuova famiglia.
A sostegno dei nuovi nati, a differenza del bonus bebè attuati nelle precedenti  finanziarie, dov’era previsto un assegno una tantum di mille euro, quest’anno il bonus prevede un finanziamento fino a 5000  euro da restituire in cinque anni ad un tasso agevolato.

Nel comune di Roma per alleggerire le spese di cura e mantenimento del neonato è stata promossa, ed è già in atto, dai primi mesi del 2009 la CARTA BIMBO che permette di ottenere sconti fino al 30% su latte  pannolini  e prodotti di prima necessità per il primo anno di vita.

A disposizione di tutte le neomamme dei bimbi nati tra il 1 gennaio 2009 e l’8 maggio 2010, la carta bimbo è distribuita direttamente da alcune strutture ospedaliere  presentando il certificato di nascita; un sito web è dedicato all’iniziativa:www.cartabimbo.it/ed un numero verde 800 200 105.

Diverse le iniziative a favore delle nuove famiglie, create nello specifico in molti comuni italiani; prima del parto è bene recarsi presso il proprio comune di residenza è chiedere le novità sulla maternità e la nascita.

E’ possibile ottenere  anche un assegno di maternità statale o comunale, nel primo caso: lo stato eroga un indennità alle mamme lavoratrici o ex lavoratrici che non possono usufruire della” maternità” poiché non hanno un’ esperienza lavorativa prolungata, la richiesta va effettuata presso la sede territoriale dell’INPS.

L’assegno comunale invece è rivolto alle mamme che non hanno i requisiti  per l’indennità statale e quindi nessuna copertura previdenziale e va richiesto al  comune di appartenenza.

immagini:
ivostrisoldi.it
messagerosantantonio.it

2 Comments on "Primo figlio: bonus assegno agevolazioni"

Trackback | Commenti RSS Feed

Scrivi un commento