Proroga di 12 mesi dei bonus fiscali casa

ADV

Bonus fiscali ristrutturazioni

La Legge di Stabilità 2014 tra le varie disposizioni di previsione di bilancio statale ne contiene alcune che incontreranno il favore delle famiglie italiane: la proroga per un altro anno, quindi fino al 31 dicembre 2014 dell’ecobonus del 65% per gli interventi di efficientamento energetico e delle detrazioni del 50% per le ristrutturazioni e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. Di seguito cerchiamo di spiegarvi meglio le singole misure, che in un momento di crisi generale possono incrementare l’economia del nostro Paese.

Ecobonus 65%
Le detrazioni fiscali del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sono prorogate fino alla fine del 2014, mantenendo l’attuale aliquota, per poi decrescere progressivamente. Nel 2015 le detrazioni scendono infatti al 50% e nel 2016 tornano al 36%, seguendo il bonus ristrutturazioni a cui sono state accomunate.

Per gli interventi che interessano le parti comuni degli edifici condominiali o tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio, le spese sostenute fino al 30 giugno 2015 sono detraibili al 65%, mentre quelle effettuate fino al 30 giugno 2016 usufruiscono del bonus al 50istrutturazioni 50%

Le detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni sono prorogate fino alla fine del 2014. Le spese sostenute nel 2015 sono agevolate con una detrazione fiscale del 40%. Nel 2014 e nel 2015 il tetto di spesa agevolabile resta fermo a 96 mila euro.
A partire dal 2016 il bonus torna invece all’aliquota ordinaria del 36% e il tetto di spesa scende a 48 mila euro.

Bonus mobili
Il bonus mobili, elettrodomestici con detrazione fiscale del 50% per l’acquisto di componenti di arredamento o di grandi elettrodomestici viene confermato in modo invariato.

Una boccata d’ossigeno per le famiglie, le aziende di arredamento e grandi elettrodomestici ma soprattutto l’intero comparto dell’edilizia.

Scrivi un commento