Da 9 dicembre 2011 0 commenti Leggi tutto →

Video: Quali sono i rimedi per la dermatite atopica nel lattante?

ADV

La terapia?
I cortisoni topici (CT) sono il primo farmaco da utilizzare nella terapia delle fasi acute per spegnere l’infiammazione in minor tempo possibile. Sono  sempre da utilizzarsi sotto indicazione del medico che terrà conto dell’età del paziente e delle zone di basso o elevato assorbimento (viso e pieghe). Questi farmaci vanno applicati in monosomministrazione giornaliera e per il minor tempo possibile per evitare gli effetti secondari.

Nella fase subacuta gli emollienti sono da intervallarsi ai CT.
E’ certamente controindicato un uso continuativo o ravvicinato dei CT, mentre un uso intermittente si è dimostrato in grado di contrastare il subentro di recidive, per esempio l’utilizzo dei CT nel week-end e degli emollienti nel resto della settimana.
Una volta risolta la DA o decisamente avviata a risoluzione, è necessario prevenire la recidiva con l’utilizzo di emollienti. Gli emollienti sono indispensabili nella gestione della D.A mantengono la pelle idratata e riducono il prurito. Sarà il medico a consigliare l’emolliente più idoneo a seconda della fase della dermatite e delle condizioni ambientali (temperatura e umidità) in cui si trova il paziente. Il miglior momento per applicare l’emolliente è quello dopo il bagno poiché viene meglio assorbito, la quantità da applicare è ben maggiore di quella che spesso le mamme usano, l’emolliente va applicato 2 o più volte al dì, è pertanto consigliabile acquistare prodotti in confezioni più generose.
Le sovrainfezioni batteriche vanno trattate con antibiotici topici.
Per le forme più gravi vi sono anche farmaci sistemici tra i più impiegati ci sono gli antistaminici per cercare di limitare il prurito.

Scrivi un commento