Da 22 giugno 2011 0 commenti Leggi tutto →

Quando il parto cesareo

ADV

Il parto cesareo è un’operazione chirurgica che consiste nell’estrarre il feto dall’addome della mamma.
Viene di solito programmato circa 10/15 giorni prima della data prevista del parto.

Il cesareo è programmato in caso : di parti gemellari, sofferenza fetale, mal posizione fetale, quando il bacino della mamma è troppo stretto, il bambino è troppo grande, in caso di placenta previa, cioè che copre il colle dell’utero, quando la madre soffre di ipertensione, è diabetica.

 Il cesareo viene fatto d’urgenza quando il cordone ombelicale circonda la testa del bambino, quando c’è il distacco della placenta, in seguito all’induzione o per altre complicanze durante il parto.
 Ai giorni nostri il parto cesareo è in continuo aumento.
Per prima cosa si somministra un’anestesia locale , che addormenta dalla pancia in giù. Il ginecologo effettua  un’incisione orizzontale sopra il pube per estrarre il feto. Segue la sutura con dei punti interni assorbibili.
Le tecniche utilizzate sono due :
– Tecnica Pfannenstiel conun taglio orizzontale a 10 cm sopra al pube .
– Tecnica Stark con incisione di 2 cm. sopra al pube con l’aiuto del bisturi per allargare le pareti muscolari.
L’operazione dura circa un’ora. Il post-operatorio potrebbe causare dei problemi all’allattamento al seno, in quanto la ripresa è più lenta.  Si consiglia di mettere una guaina elastica o una fascia a strappo per favorire la ripresa delle attività normali. E’ importante alzarsi dal giorno successivo con l’aiuto di un familiare o di un’infermiera. La dimissione avviene intorno al 5/7 giorno.
Le donne che hanno avuto il parto cesareo possono avere in seguito per il secondogenito un parto naturale e allattare al seno regolarmente.

Volete raccontarci la vostra esperienza sul parto cesareo o i vostri dubbi. Vi aspetto sul Forum di Blogmamma.

Immagine : medicinalive.com

Scrivi un commento