Da 12 novembre 2010 0 commenti Leggi tutto →

Raffreddore e naso chiuso in gravidanza, cosa fare?

ADV

Con l’arrivo della stagione fredda, le mamme in attesa sono più esposte al rischio di raffreddori e infezioni delle vie respiratorie rispetto alla media della popolazione. La gravidanza determina infatti un abbassamento delle loro difese immunitarie. Inoltre, gli estrogeni e il progesterone causano una maggiore irrorazione sanguigna e la congestione delle mucose nasali.

Dunque cosa fare per alleviare il fastidio del naso chiuso, e dei sintomi del raffreddore? Gli spray nasali decongestionanti ad azione rapida, in vendita senza obbligo di ricetta in farmacia, sono controindicati in gravidanza, perché hanno un’azione vaso costrittiva, cioè determinano una contrazione dei vasi sanguigni, che può ostacolare l’accesso del sangue alla placenta.

Maggiore accortezza bisogna avere in gravidanza anche con gli antidolorifici in quanto un recente studio indica tachipirina e aspirina come probabili cause di infertilità nei bebè che nascono da mamme che ne fanno uso. Dunque mamme in dolce attesa sarà bene limitare al massimo l’utilizzo di analgesici e antidolorifici durante la gravidanza.

Mentre, possiamo dare via libera alle gocce nasali a base di soluzione fisiologica, che prevengono la secchezza delle mucose. Ma è da tenere presente che la maggiore vulnerabilità alle infezioni respiratorie e la tendenza ad avere le vie nasali congestionate si risolvono spontaneamente con la nascita del bambino.

Immagini:
inerboristeria.com
it.wikinoticia.com
medicinalive.com

Scrivi un commento