Da 18 dicembre 2008 3 Commenti Leggi tutto →

Regali di Natale. Baby Phone: lo compro o non lo compro?

ADV

Da una parte ci sono gli allarmistici appelli degli psicologi, che richiamano le mamme ai rischi connessi all’uso dei cellulari da parte dei bambini. Dall’altra, le aziende di telefonia e gli operatori mobili, che mettono sul mercato prodotti sempre più all’avanguardia appositamente studiati per un’utenza kids o addirittura baby…

Un dato è certo: la cellulare-mania a Natale, letteralmente, esplode, e anche quest’ anno, come da alcuni anni a questa parte, se non erro, a dispetto della crisi, sono stati proprio i negozi di telefonia tra i pochi a non accusare i colpi della depressione economica imperante. Ora, la nuova frontiera delle aziende di telefonia, confortate dai dati (l’84 per cento degli studenti dagli otto anni in su possiede un cellulare) è la conquista del target bambini.

Dai cellulari dal design accattivante e coloratissimo, per catturare l’attenzione dei piccoli, a quelli impostati per chiamare soltanto alcuni numeri predeterminati, per tranquillizzare i genitori, ce n’è veramente per tutti i gusti e per tutte le età, perfino per bambini di 3 anni!

A ogni genitore, l’ardua scelta! E mentre vi arrovellate sul dilemma: “lo compro o non lo compro?”, se cedere o meno al problematico acquisto, guardatevi questa rassegna degli ultimi modelli a prova di bimbo, appositamente selezionati da noi di Blogmamma. Ve ne presentiamo qualcuno:

Sembra un orsetto innocuo, e invece è un cellulare il Teddyfone, per i primi passi nel mondo dell’hi-tech. Il telefono, in versione pink per le femminucce o light blue per i maschietti, non ha display né numeri, ma riceve chiamate dai numeri preimpostati, è rintracciabile con un software aggiuntivo e ha due tasti per inviare un sms di richiesta aiuto!

Pensato per piccoli anche il coloratissimo ITT Baby Contact (va bene dai 4 anni), da cui si può chiamare e ricevere esclusivamente i numeri preimpostati raggiungibili schiacciando i tasti con le icone.


Per i più “grandi”, c’è il cellulare Giochi Preziosi dei mitici Gormiti. I Signori della Natura campeggiano su un cellulare dotato anche di mp3, fotocamera e radio fm.

Giochi Preziosi ha pensato anche alle bambine, con My Life, iperfemminile nel rosa e grigio del design moderno e accattivante.

Versatile e polifunzionale il cellulare Imaginarium Cam 1, che è anche macchina fotografica e mp3. Pensato per veri nerd.

A baipassare i timori dei grandi sui siti potenzialmente pericolosi accessibili dai cellulari dei bimbi, ci ha pensato Disney che, in partnership con Tre Italia ha lanciato Disney LG Mobile Tre, con l’ingresso diretto a un portale sicuro dedicato sviluppato da Disney e ricco di video esclusivi, giochi e applicazioni.

Dulcis in fundo: pensavate che la bianca gattina giapponese fosse esclusa dalla rassegna? Sbagliato: l’ultimo cellulare che vi presento il Samsung U600, è vestito, infatti, infatti dall’icona di Hello Kitty, che si anima non appena il telefono squilla!

Allora, affascinati anche voi avete deciso per l’acquisto? Ci state ancora pensando? Bene, allora vi offro un altro elemento su cui riflettere: il nostro post sul telemothering. Per sapere di cosa si tratta, non vi resta che leggere, seguendo questo link.

Ah, mi raccomando, fateci sapere cos’avete deciso…

3 Comments on "Regali di Natale. Baby Phone: lo compro o non lo compro?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Livia scrive:

    Anche la mia idea sarebbe di resistere tutte le elementari, possibilmente anche le medie, non solo perché considero il telefono una spesa inutile nelle mani di un bambino, ma anche perché temo che le onde elettromagnetiche nuocciano ai piccoli molto più che agli adulti.
    Mio figlio maggiore ha solo 5 anni e per ora non ha nessun interesse verso il telefono: chissà però come andrà più avanti, quando i suoi compagni inizieranno ad averlo.

  2. Piero scrive:

    Sono veramente belli. Ma… no, io al momento resisto strenuamente. La mia più grande (9 anni) qualche prima avance l’ha fatta, ma abbiamo fatto muro deciso e per il momento l’insistenza è stata molto blanda (è stata reindirizzata su un iPod). Per le elementari non se ne parla proprio. Vorrei evitarlo decisamente anche alle medie, ma non mi spingo troppo in là con le previsioni in quanto non potremo prescindere totalmente dal contesto sociale in cui si troveranno (se tutti hanno il cellulare e comunicano via SMS come si farà?). Comunque per ora per quanto ci riguardano nessun cellulare per i bimbi.

  3. Betti scrive:

    Ciao, seguo sempre i tuoi aggiornamenti… questo è fantastico, ma non per comprare il cell a qualche bimbo o bimba ma PER ME!!! sono davvero carini. Io comuqnue sono contraria alla cellularizzazione dei bambini, almeno fino alle scuole superiori. A presto, Betti

Scrivi un commento