Ricamare in estate: il sashiko

ADV

Siete partite per le vacanze e avete portato con voi il ricamo? Bene! L’estate diventa un momento ideale per dar vita a nuovi progetti e lavori, ma anche per provare a imparare nuove tecniche. Se siete già brave nel punto croce potreste dedicarvi a un altro punto che sta tornando di moda. Le nonne lo chiamerebbero punto filza, in realtà nei blog di craft lo troverete col nome di sashiko.

In cosa consiste? E’ una tecnica giapponese utilizzata per decorare i tessuti trapuntati che accompagnano il kimono.

Di cosa avete bisogno per il sashiko? Ovviamente di aghi da ricamo. Quelli traduzionali per il sashiko sono generalmente lunghi  e con l’occhiello piccolo, ma secondo me potreste tranquillamente cominciare con gli aghi da punto croce. Lo stesso vale per i filati: cotone arrotolato ma non divisibile. Ma anche in questo caso, per divertirvi a imparare, provate con quelli che avete per il punto croce. Se vi appassionate, passate ai filati ideali!

Il tessuto originale del sashiko giapponese è un cotone blu da ricamare con un filato panna, voi potete scegliere qualsiasi pezza di cotone!

Come si lavora?

  • Disegnate lo schema sul tessuto e cominciate.
  • Fissate il filo sul retro del tessuto con un  nodo, uscite sul davanti e lavorate da destra a sinistra. Con una linea rette potete prendere più punti con l’ago, l’importante è che siano della stessa lunghezza. Con le linee rotonde è meglio lavorare un punto alla volta.

Per imparare vi segnalo questi due indirizzi, sono due tutorial in inglese. Guardando le foto imparerete comunque!

purlbee.com

sakepuppets.wordpress.com

Come utilizzare i lavori? Guardate la nostra gallery, potrete realizzare borse, cuscini, sacchettini da utilizzare come bomboniere, sottobicchieri, astucci. Provate e lasciatevi trasportare dalla fantasia! Buon lavoro a tutte!

Fonte:

blog.craftzine.com

loiskershner.com

softexpressions.com

whipstitchfabrics.com

loiskershner.com

tinyhappy.typepad.com

Postato in: Fai da te, Lifestyle
Tags:

Scrivi un commento