Da 19 giugno 2009 0 commenti Leggi tutto →

Rimanere incinta: le piante che aiutano

ADV

Rimanere incinta a volte diventa un prorpio e vero lavoro. Controllo dei giorni fertili, misurazione della temperatura, posizioni studiate ad hoc, alimentazione mirata.
Partendo dal presupposto che secondo me “fare un figlio” dovrebbe essere prima di tutto divertente, vediamo come la natura ci aiuta con la fitoterapia.

Prima di tutto non stiamo parlando di piante magiche, ma di quelle piante che contengono elementi che stimolano i follicoli a produrre ovociti maturi oltre a vantare proprietà afrodisiache.

Le piante in questione sono:

  • la Maca: è una pianta spontanea e perenne diffusa sulle cime del Perù chiamata pianta della vitapianta della felicità . La parte utilizzata è la radice tuberosa nota per le proprietà afrodisiache e per gli effetti positivi sulla fertilità. Recenti studi effettuati in America dimostrano che la Maca dà dei benefici sulla vita sessuale, migliorando, appunto, le prestazioni sessuali è indicato anche nel trattamento della disfunzione erettile e nell’impotenza maschile.
    Altri studi avrebbero dimostrato una stimolazione della spermatogenesi nel maschio (aumentata produzione di spermatogoni e spermatozoi), una stimolazione della maturazione dei follicoli del Graaf e della secrezione di estrogeni nella femmina.
  • la Huanarpo macho è capace di facilitare il successo dell’impianto degli embrioni (dopo il loro trasferimento nella cavità uterina), perché aumenta il flusso di sangue nella parete dell’utero;
  • la Dracontium lorentese contiene dosi notevoli di vitamina E e quantitativi ottimali di zinco e calcio (che sono minerali importanti ai fini della fertilità)
  • Il Camu-camu contiene in assoluto la più elevata concentrazione di vitamina C presente in natura, che corrisponde ad una concentrazione, nel frutto del 2-3% Ciò significa che il frutto di Camu-camu fornisce 50 volte più vitamina C di un’arancia. E’ inoltre un antivirale: aiuta a combattere i virus che attaccano il sistema immunitario.
    L’impressionante aumento della sterilità di molte coppie in questi ultimi anni, sembra essere causato sia da una cattiva alimentazione, sia dalla scarsa protezione dalle tossine a cui si è continuamente esposti attraverso i cibi e l’ambiente. Il frutto di camu camu può aiutare a proteggere l’organismo da queste tossine, potenziando conseguentemente le speranze di concepimento.
E qualcuna di voi ha già provato queste piante?

[immagine]
herbalandalternativemedicine.com

Blogmmamma.it è un sito a carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

Scrivi un commento