Sacchi nanna per bimbi che si scoprono

ADV

sacchi nanna

Come far sì che i bimbi che di notte si scoprono evitino di prendere freddo? La soluzione migliore sono i sacchi nanna, ovvero quella via di mezzo tra un sacco a pelo da bebè e un tutone senza le gambe. Esistono sacchi nanna per ogni esigenza: per neonati ma anche per bimbi già grandi, leggeri o pesanti, a salopette o con le maniche.

Su come scegliere il sacco nanna ideale per voi dovete pensare innanzitutto alla temperatura che normalmente c’è di notte in casa vostra, a quanto è lungo vostro figlio e a cosa è più comodo: se il modello senza le maniche, che permette una maggior traspirazione o quello con le maniche, per situazioni più fredde e mamme più apprensive 😉

I sacchi nanna si possono anche acquistare online. Oggi vi lasciamo qualche idea da osservare ed eventualmente da comprare.

Sacchi nanna da o a 6 mesi

Per i bimbi più piccoli, ecco dei sacchi nanna morbidi e teneri come un caldo bozzolo.

Sacchi nanna da 6 ai 12 mesi

Alcuni modelli con la zip centrale, che è molto utile in caso di cambio. Le taglie sono quelle dai 6 ai 12 mesi

Sacchi nanna oltre l’anno

Anche i bimbi più grandi si scoprono. Anzi, è più facile che siano loro quelli con i sonni più agitati! Ecco quindi dei sacchi nanna adatti anche a loro. Fondamentale in questo caso la che per far sì che possano eventualmente uscire dal sacco da soli e senza fatica

Sacchi nanna pesanti

Per le mamme più apprensive, per i bimbi più agitati, per i climi più rigidi, ecco anche la versione più pesante dei sacchi nanna. Non solo una salopette ma un vero e proprio tutone.

 

Avete avuto qualche esperienza con i sacchi nanna? Li consigliereste alle neo mamme? Quali preferite tra questi? Raccontateci come al solito i vostri pareri nei commenti.

Scrivi un commento