Salute bambini: denti sani, il merito è di mamma e papà!

ADV

Proprio così meno carie grazie a mamma e papà! Il dott Roberto Ferro, presidente della SIOI-Società Italiana di Odontoiatria Infantile ribadisce che:” i denti nascono sani e sta a noi mantenerli tali per il resto della vita”. L’esperto spiega che: “a partire dagli anni ’70 la carie ha cominciato un lento declino, tuttora in atto, tanto da scomparire in gran parte dei bambini e degli adolescenti, grazie soprattutto, all’azione del fluoro. In alcuni Stati il fluoro è stato aggiunto all’acqua potabile perché ne erano stati scoperti gli effetti positivi sullo smalto dei denti e il merito importante l’uso dei dentifrici contenenti fluoro”.

La presenza degli zuccheri nell’alimentazione tuttavia rappresenta un pericolo per lo smalto dei denti, quindi è fondamentale, sin da piccoli, educare i bambini alla cura e all’igiene della bocca. L’esperto sottolinea che: “I denti da latte sono una palestra con cui il bambino deve allenarsi per acquisire uno stile di vita positivo che gli permetterà di stare lontano dal trapano. Se i genitori iniziano a pulire i denti da latte appena spuntati, il bimbo non avrà nessuna difficoltà ad abituarsi a lavarli bisogna iniziare molto presto. Un modo classico per acquisire un comportamento è l’imitazione: un piccolo che vede i genitori pulirsi i denti, magari stimolato, tenderà naturalmente a farlo».

Per i primi dentini due volte al giorno mamma o papà passeranno una garza imbibita di dentifricio al fluoro con una concentrazione non superiore a 500 parti per milione. Dai 2 fino ai 6 anni il bambino si abituerà a lavarsi i denti con un dentifricio con il doppio del fluoro e una quantità grande come un pisello. Mentre dai 6 anni una striscia di dentifricio di 1-2 cm sempre due volte al giorno. Un abitudine costante per una bocca in salute!

Fonte: Asca

Scrivi un commento