Salute: caldo e afa, per rinfrescarsi, un tè caldo!

ADV

Temperature elevate, per tutto lo stivale in questa settimana africana, tolgono forze e appetito e abbiamo solo voglia di bere e rinfrescarci. E così una bibita ghiacciata è quello che ci vuole. Ma a quanto pare il beneficio di una bevanda fresca dura pochissimo:e allora qual’è la soluzione ideale? Un bicchiere di tè caldo, sentite caldo solo a pensarci?

In effetti è davvero strano,  ma è proprio vero! In giornate caldissime come queste ci si fionda nel frigo per  bella bibita ghiacciata, però non solo la sensazione di essersi rinfrescati dura pochissimo ma si rischiano congestioni e mal di stomaco, e quindi la soluzione ottimale, invece conosciuta dalle popolazioni che vivono nelle regioni desertiche, è proprio un bicchiere di tè caldo.

Il motivo lo spiega Barbara Telser, consulente nutrizionista del Centro Tutela Consumatori Utenti di Bolzano: “per essere assimilato dall’organismo, il liquido deve avere la stessa temperatura del corpo; per raggiungere ciò viene prodotto ulteriore calore, anche se sembra un paradosso, una bevanda calda come il tè possiede un notevole effetto refrigerante. Il motivo è che i vasi sanguinei si dilatano e si suda lievemente. Ciò comporta un rinfrescamento del corpo”.

Scrivi un commento