Salute: cuore dei bambini sottopeso protetto dagli Omega 3

ADV

bambino sottopeso

Al momento della nascita ci sono bambini che hanno un peso inferiore alla norma, un neonato che ha un peso inferiore del 10 percento rispetto alla media  è da considerarsi  sottopeso. Questo può essere un dato importante perché per uno studio Australiano può influire sulla salute cardiovascolare del bambino a lungo termine.

Nello specifico nei bambini nati sottopeso si può verificare un ispessimento della parete arteriosa, e quindi la presenza di aterosclerosi precoce associata a malattie cardiovascolari nel corso degli anni.
Il dottor Michael Skilton, autore principale dello studio sulla rivista Paediatrics ha sottolineato che le persone nate piccole hanno un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiovascolari.

E nel contesto di questo rischio sembrerebbe che gli acidi grassi omega-3 possono essere d’aiuto ai bambini nati con un deficit di peso. Gli scienziati australiani dell’Università di Sydney hanno cercato di valutare l’efficacia degli omega-3  nella protezione dalle malattie in oggetto. Per questo hanno coinvolto 616 bambini nati di peso diverso,normale e sottopeso, seguiti per cinque anni per verificare gli effetti sulla salute delle arterie della aggiunta di omega-3 nell’alimentazione.

Nello studio sono stati esaminati neonati da 0 a 6 mesi di età seguiti fino all’età di cinque anni una parte ha assunto 500 mg al giorno di olio di pesce una parte olio di girasole. Quando hanno compiuto 8 anni d’età sono stati sottoposti a degli esami per controllo della parete arteriosa: nei bambini sottopeso, che avevano ricevuto come supplemento l’olio di girasole, le pareti arteriose risultavano più spesse, fenomeno non riscontrato nei bambini sottopeso che avevano invece assunto olio di pesce, con omega-3.

Fonte:
corriere.it

Immagini:
bergamosera.com

Postato in: Bambino, Neonato

Scrivi un commento