Da 25 giugno 2011 0 commenti Leggi tutto →

Salute e gravidanza: la listeriosi

ADV

Durante la gravidanza è necessario essere più attente all’igiene e alla preparazione dei cibi in quanto è possibile venire a contatto con virus e batteri, alcuni dei quali possono raggiungere il bambino. Una piccola parte dei germi che causano intossicazioni alimentari provoca lievi sintomi negli adulti, che possono variare da un po’ di febbre ad attacchi di nausea o diarrea, ma possono essere dannosi per il bambino che si sta sviluppando. Tra le malattie a cui è possibile incorrere in questi casi c’è la listeriosi.

La listeriosi è un tipo di intossicazione alimentare causato dal batterio Listeria. I sintomi includono febbre, dolori muscolari, dolori di schiena, nausea e diarrea, come quelli di un’influenza o di comuni disordini di stomaco. Spesso però compaiono qualche tempo dopo l’esposizione al batterio, quindi è molto difficile scoprire se si ha avuto la listeriosi. Se non curata può portare all’aborto, oppure esporre maggiormente il bambino a problemi respiratori, ipotermia o meningite dopo la nascita.

Dunque è bene seguire le norme basilari per la sicurezza dei cibi ed evitare gli alimenti che comunemente veicolano il batterio come i formaggi non pastorizzati come la fontina, e soprattutto le varietà morbide, i formaggi con crosta bianca anche se fatti con latte pastorizzato, i patè, piatti pronti che non sono stati riscaldati, insalata confezionata pronta all’uso se non viene rilavata. Naturalmente se esiste il sospetto di aver contratto la listeriosi, è bene parlarne con . Se necessario ti prescriverà antibiotici il cui uso è sicuro durante la gravidanza.

Immagini:
w-pregnancy.com

Scrivi un commento